rotate-mobile
Attualità Castello di Godego

Ex Maggiolina: consegnate le chiavi del pattinodromo al Pattinaggio Artistico Godigese

Il sindaco Parisotto e l’Assessore allo Sport Barichello: «Nuova vita per il centro polifunzionale con una gestione sperimentale che torna in mano al Comune. Gli spazi saranno a disposizione delle nostre associazioni sportive»

Sono state consegnate ieri le chiavi del pattinodromo del Centro Sportivo di via Molinare alla presidente dell’A.S.D. Pattinaggio Artistico Godigese Maria Angela Benetti. «Per la prima volta abbiamo a disposizione un impianto regolare per gli allenamenti qui a Castello di Godego, una grande agevolazione per le famiglie» le parole della presidente Benetti. Il Comune ha completato una serie di interventi di sistemazione e messa in sicurezza dell’impianto di illuminazione, oltre alla pulizia ed igienizzazione del pattinodromo. La consegna delle chiaviLe nostre associazioni sportive hanno bisogno di spazi. Così, essendo scaduta la convenzione con il privato, come Amministrazione abbiamo scelto di sperimentare una nuova modalità di gestione, per soddisfare le attuali esigenze» comunica il Sindaco Diego Parisotto.

«Gestiremo la struttura dando la priorità alle associazioni sportive locali, com’è giusto che sia. Le atlete del Pattinaggio Artistico Godigese fino a ieri erano costrette ad allenarsi fuori dal Comune, in una palestra a Rossano da noi individuata come soluzione temporanea. Adesso invece gli allenamenti tornano in casa agevolando le famiglie». L’Assessore allo Sport e Associazionismo Enrico Barichello lo chiarisce: «Il pattinodromo, assegnato per il 70 % al Pattinaggio, resterà comunque a disposizione della comunità per altre attività, anche di tipo ludico-ricreativo, o esigenze logistiche, ad esempio per l’educazione fisica quando la palestra delle scuole medie non sarà utilizzabile per i lavori in corso».

Il piano dell’Amministrazione è chiaro: «I prossimi step saranno le assegnazioni di altri impianti presenti nel centro sportivo ad altre realtà sportive locali» anticipa Barichello. Che aggiunge: «L’intento è anche quello  di realizzare un campetto da basket al posto di uno dei tre campi di calcio a 5, in modo da diversificare l’offerta e soddisfare un’altra esigenza espressa dai ragazzi e dalle famiglie del territorio». Tra le novità, prossimamente sarà dato in gestione tramite un bando pubblico il bar-ristorante che sarà aperto giorno e sera nel giardino estivo. «Il gestore avrà anche la funzione di guardiania garantendo così il controllo e la sicurezza».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ex Maggiolina: consegnate le chiavi del pattinodromo al Pattinaggio Artistico Godigese

TrevisoToday è in caricamento