Giovedì, 18 Luglio 2024
Attualità Castelfranco Veneto

Castello di Godego, in arrivo altri 12 nuovi occhi elettronici

Tra i vari punti in cui le telecamere saranno installate ci sono i due passaggi a livello di via Chioggia e via Grande, «visti i passati atti vandalici, sia come deterrente che come strumento di controllo per individuare i responsabili»: ha precisato il sindaco Parisotto

Sono partite martedì le operazioni di manutenzione e implementazione del sistema di videosorveglianza comunale. «Da qui a circa un mese saranno installate ed entreranno in funzione 12 nuove telecamere nei punti più sensibili del territorio comunale» comunica il Comandante della Polizia Municipale Flavio Cadamuro. «Grazie ai 30mila euro stanziati a bilancio per il rafforzamento del sistema di videosorveglianza riusciremo a monitorare al meglio il territorio, anche rispondendo a precise richieste da parte dei cittadini» spiega il Sindaco Diego Parisotto, con delega alla Sicurezza. «Attualmente ci sono 16 telecamere per il monitoraggio generale del territorio, arriveremo ad averne 24. Inoltre, saranno installati altri 4 occhi elettronici per la lettura targhe in aggiunta ai 2 già attivi» specifica il Comandante Cadamuro. 

I PUNTI

Tra i vari punti in cui le telecamere saranno installate ci sono i due passaggi a livello di via Chioggia e via Grande, «visti i passati atti vandalici, sia come deterrente che come strumento di controllo per individuare i responsabili» precisa il Sindaco Parisotto. Una telecamera di ultima generazione multisensor, composta da 4 occhi elettronici, sarà installata all’incrocio tra via Marconi e via Piave per migliorare il monitoraggio e ottenere risparmi dal punto di vista energetico, in sostituzione delle attuali 4 telecamere che saranno spostate in altri punti. «Saranno installate 4 telecamere anche per controllare i flussi lungo via Alberon e via Cacciatora – aggiunge il Sindaco Parisotto - per monitorare e identificare in particolare tutti i mezzi che violano il divieto di transito per i mezzi superiori a 12 tonnellate che non siano frontisti, grazie ad un sistema combinato di videosorveglianza e di lettura targhe». Inoltre, una nuova telecamera sarà installata all’inizio di via Pagnana, a sud della ferrovia, anche per rispondere a precise richieste dei cittadini.

Un altro occhio elettronico entrerà in funzione in via San Pietro, nei pressi del Sacello di San Pietro, nel punto di accesso al sentiero, «una zona molto frequentata, già colpita in passato da atti vandalici». Un nuovo sistema multisensor, dotato di videosorveglianza e dispositivo di lettura targhe, vigilerà l’area delle due rotonde verso Loria e Vallà, tra via Montegrappa e via Chioggia. In piazza sarà invece ripristinata la telecamera di Barchessa Foscarin che era stata dismessa, in modo che la piazza sia monitorata su tutti i lati. «Oltre all’installazione di nuove telecamere è in corso la manutenzione di quelle esistenti, il cui impianto era comunque già efficace»: chiude il Comandante della Municipale.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Castello di Godego, in arrivo altri 12 nuovi occhi elettronici
TrevisoToday è in caricamento