rotate-mobile
Venerdì, 19 Aprile 2024
Attualità Conegliano

Dalla Marca alla Croce Rossa Internazionale per promuovere il diritto internazionale umanitario

L'avv. Caterina Trentin, dopo un Master alla Genava Academy, si trova ora in Svizzera per un tirocinio annuale presso il Dipartimento legale del CICR

Assistenza alle vittime dei conflitti armati internazionali e promozione del diritto internazionale umanitario. Questo l’obiettivo perseguito dalla 27enne avvocatessa trevigiana Caterina Trentin che ormai da qualche mese si trova a Ginevra (Svizzera) per completare, dopo un rigoroso e altamente competitivo processo di selezione, un importante tirocinio annuale presso la Divisione Legale del Comitato internazionale della Croce Rossa (CICR) insieme ad altri otto laureati provenienti da tutto il mondo.

Diplomata al Liceo Scientifico G. Marconi di Conegliano, l’avv. Trentin ha in seguito frequentato Giurisprudenza all’Università di Trento laureandosi nel dicembre 2018. Al termine della pratica legale presso lo Studio Piccolotto&Pierobon di Conegliano, lo scorso mese di ottobre ha poi completato un Master in Diritto umanitario internazionale e diritti umani alla Geneva Academy (diretta dalla prof.ssa Gloria Gaggioli) con una tesi in diritto islamico, mentre a dicembre si è abilitata alla professione di avvocato superando brillantemente l’esame di Stato. La sua passione per il diritto internazionale e gli aiuti umanitari ha però radici profonde, tanto da svilupparsi fin dalla giovane età: «Nasce tutto da un’esperienza di volontariato compiuta al termine del liceo, in un campo per richiedenti asilo in Polonia – racconta Caterina - Il tempo trascorso come volontaria ha gettato le basi per tutto quello che è venuto dopo, incoraggiandomi a scegliere un percorso universitario che in futuro mi permettesse di tutelare i più deboli. L’amore per il diritto internazionale dei conflitti armati è arrivato invece più tardi grazie ai miei professori di Trento e Ginevra».

Oltre a diversi progetti di volontariato in Italia e all’estero, durante gli anni accademici in Italia Caterina ha inoltre partecipato ad esperienze di studio e ricerca in Kosovo, Palestina ed Israele, focalizzandosi soprattutto sul rispetto del diritto internazionale nei casi di occupazione militare. «A Ginevra ho anche collaborato come rappresentante di una ONG di fronte al Consiglio per i diritti umani delle Nazioni Unite e ho preso parte, come ricercatrice, ad un progetto di classificazione dei conflitti armati. Nei mesi scorsi ho invece svolto un tirocinio in Giordania con l’agenzia delle Nazioni Unite per il soccorso e l'occupazione dei rifugiati palestinesi nel Vicino Oriente (UNRWA)».

L’avv. Trentin non vuole però fermarsi e l’attuale occupazione come “legal associate” al Dipartimento legale della Croce Rossa Internazionale vuole essere un trampolino per un futuro sempre più dedicato al rispetto e allo sviluppo del diritto internazionale umanitario e dei conflitti armati. «Oggi il mio obiettivo professionale è quello di continuare a lavorare per il CICR partendo come delegata sul campo nella speranza di poter contribuire alla protezione ed al soccorso di coloro che vivono in situazioni di conflitto – conclude Caterina – Inoltre, vorrei che la mia esperienza fosse di ispirazione per i giovani giuristi, perché studiare a Giurisprudenza non permette solamente di diventare avvocato, magistrato o notaio, bensì apre molte altre strade tra cui quella del Diritto pubblico internazionale».

18462E1A-0CD1-4E8A-BF45-A129CA1E15D3[22290]-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dalla Marca alla Croce Rossa Internazionale per promuovere il diritto internazionale umanitario

TrevisoToday è in caricamento