rotate-mobile
Sabato, 22 Gennaio 2022
Attualità Centro / Piazza del Duomo

Centenario Alpini, il Vescovo: «Fondamentali durante lockdown e vaccinazioni»

Domenica 31 ottobre la santa messa in Duomo celebrata dal Vescovo, Michele Tomasi. A seguire la grande sfilata in centro storico e l'alzabandiera in Piazza Vittoria con tutte le sezioni trevigiane

Ultimo giorno di festeggiamenti a Treviso per il Centenario degli Alpini della Marca. Domenica 31 ottobre, in Duomo, le penne nere hanno presenziato alla santa messa celebrata dal Vescovo, Monsignor Michele Tomasi.

Nell'omelia il Vescovo ha salutato gli alpini con queste parole: «Da cent’anni a questa parte accompagnate un servizio in qualche modo obbligatorio alla collettività nazionale, come il servizio militare, un servizio ed un’aggregazione volontaria. Da qui nasce tutta la serie di solidarietà concrete e quotidiane di cui siete protagonisti, e per la possibilità delle quali siamo qui a ringraziare il Signore. Da qui nasce la vostra dedizione al bene comune, che mettete al centro della vostra associazione. Ciascuno di voi trova sé stesso, la fierezza del riconoscimento reciproco e la soddisfazione dell’impresa comune, nella comune appartenenza ad una storia e ad una tradizione, ad una radice comune che fanno di voi qualcosa di diverso che la semplice somma di individui. 

Messa 100AnaTreviso_01-2

Tutta la vostra storia - continua Monsignor Tomasi - insegna e dimostra che solo insieme è possibile raggiungere il bene di tutti, che ciascuno può raggiungere la propria felicità solo prendendosi cura di quella degli altri, che gli obiettivi vanno ricercati insieme, che i più forti debbono farsi carico dei più deboli. In caso di bisogno di qualcuno ci si mette in moto insieme e si va ad aiutare. Ecco un’applicazione della grammatica dell’amore. Ecco la storia di tante vostre opere, tra cui ricordo, con particolare gratitudine, i tanti servizi di vicinato e di prossimità che avete svolto durante il periodo drammatico del primo lockdown e il contributo dato, con grande operosità, alla riuscita delle vaccinazioni anti-Covid. Permettetemi infine - conclude il Vescovo - un piccolo ricordo personale: ricordo con affetto che due anni fa, il giorno del mio ingresso da Vescovo in diocesi di Treviso, i primi ad accogliermi per strada sono stati proprio gli alpini dell’Ana». Al termine della cerimonia in Duomo tutte le sezioni trevigiane hanno sfilato compatte in direzione Piazza Vittoria dove, dopo l'inno di Mameli, c'è stato il momento solenne dell'alzabandiera.
Messa 100AnaTreviso_1-2

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Centenario Alpini, il Vescovo: «Fondamentali durante lockdown e vaccinazioni»

TrevisoToday è in caricamento