Venerdì, 24 Settembre 2021
Attualità Centro

Centri estivi, quasi 3mila iscritti a Treviso: «Un successo»

Attenzione alla disabilità e ottimi riscontri per la nuova modalità di promozione delle attività tramite l’Albo comunale. I dati presentati martedì 3 agosto dall'assessore all'Istruzione, Silvia Nizzetto

I centri estivi organizzati e promossi attraverso la nuova formula dell’Albo comunale hanno riscosso grande successo a Treviso. Al 3 agosto gli iscritti ai camp di Treviso sono 2.900 (ma entro le prossime tre settimane si andrà a superare quota 3mila) divisi fra le 38 realtà cittadine iscritte all’Albo che hanno organizzato i rispettivi camp. L’Albo comunale dei centri estivi, promosso dall’Assessorato all’Istruzione e Partecipazione con il Servizio educazione e diritto allo studio, sostiene infatti le attività organizzate da associazioni, comitati, cooperative, soggetti del privato sociale e parrocchie attraverso l'erogazione di contributi, valutando l’ammissione in base agli standard qualitativi e di formazione per i ragazzi garantiti dalle attività proposte. Le sedi che ospitano i centri estivi sono 40 tra scuole, palestre, impianti sportivi e spazi parrocchiali fra centro e quartieri: grande attenzione viene riposta anche nei confronti dei ragazzi con disabilità e alle altre fragilità: sono circa un centinaio, infatti, gli iscritti che hanno potuto frequentare i camp con il sostegno completo del Comune di Treviso. Le domande di contributo per la frequenza (assegnato secondo il requisito dell’Isee), invece, sono circa 200. 

«La scelta di istituire l’albo ha dato la possibilità di rispondere alle esigenze delle famiglie con un’offerta particolarmente ampia - le parole dell’assessore all'Istruzione del Comune di Treviso, Silvia Nizzetto - Ringraziamo le associazioni che hanno risposto all’appello del omune facendo rete e promuovendo centri estivi secondo precisi standard qualitativi e le famiglie che hanno riconosciuto la bontà della formula introdotta quest’anno. A Treviso, anche grazie al sistema dei contributi e dei rimborsi, tutti hanno avuto la possibilità di frequentare i camp e di ritrovare la socialità. I centri estivi rappresentano un’occasione formativa importante e l’Albo ha sicuramente dato ottimi risultati in termini di offerta e inclusione. Ho avuto modo di fare visita alle attività organizzate trovando in tutte le sedi un clima sempre positivo e stimolante».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Centri estivi, quasi 3mila iscritti a Treviso: «Un successo»

TrevisoToday è in caricamento