Tornano i centri estivi in piscina, il sindaco: «Occasione unica per tornare alla normalità»

Il Comune di Ponte di Piave è pronto a far ripartire le attività ricreative per i bambini grazie alla proficua collaborazione con la società A.R.CA. Nuoto di Oderzo

La piscina Arca di Oderzo

“Divertiamoci in piscina senza paura”, così si chiama quest’anno il consueto centro estivo organizzato dal Comune di Ponte di Piave, in collaborazione con la società A.R.CA. Nuoto di Oderzo, che partirà il prossimo 15 giugno. «Dopo l’isolamento determinato dall’emergenza epidemiologica da Covid-19 – ha dichiarato il sindaco Paola Roma - che ha imposto l’interruzione di tutte le attività didattiche e ricreative rivolte ai bambini ed ai ragazzi, per l’Amministrazione Comunale appare importante proporre alle famiglie un’offerta estiva dedicata ai minori, sicura. C’è inoltre un profondo bisogno sia per le famiglie che per i minori di un graduale ritorno alla normalità nella gestione del tempo libero in condizioni di sicurezza».

«Ecco perché è importante proporre attività che possano rappresentare uno spazio e dei momenti di benessere e crescita per bambini e ragazzi. Mi auguro – conclude Roma - che tale progetto sia per i genitori un valido strumento di conciliazione dei tempi famiglia/lavoro e, per i bambini ed i ragazzi, una concreta occasione per recuperare almeno in parte quanto è stato perso in questi mesi in una ritrovata socialità attraverso il contatto fisico e quotidiano con gli altri».

«Le attività presso la piscina - ha dichiarato l’Assessore ai Servizi Sociali, Giovanna Zanotto - saranno svolte nell’assoluto rispetto delle norme di sicurezza per la prevenzione e il contenimento della diffusione del COVID-19 e secondo quanto previsto dalle linee guida vigenti. L’aumento dei costi per la partecipazione è determinato da tali disposizioni che impongono ai gestori un diverso parametro tra il numero di educatori ed il numero di partecipanti. L’Amministrazione comunale per far fronte a tale aumento, ha deciso di mettere a disposizione il trasporto alla struttura di Oderzo a titolo gratuito». Le attività, che avranno inizio lunedì 15 giugno e termineranno il 3 luglio, si svolgeranno dal lunedì al venerdì e il trasporto sarà garantito gratuitamente ai bambini e ai ragazzi dal Comune di Ponte di Piave.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, Zaia: «Zona arancione in Veneto durerà un paio di settimane»

  • Lascia un messaggio al bar: «Grazie, ho vinto quasi due milioni di euro»

  • Telepass: «Due anni di canone gratuito per i residenti nella Marca»

  • Corre in strada nuda e insanguinata: i residenti chiamano la Polizia

  • Dimagrire velocemente: che cos'è la dieta del riso

  • Veneto zona arancione per un'altra settimana: «Penalizzati dall'ospedalizzazione»

Torna su
TrevisoToday è in caricamento