Solidarietà in casa CentroMarca Banca: donati soldi e tablet all’Ulss 3 Serenissima

«E’ un gesto di sostegno e un segno di gratitudine per l’importante lavoro svolto dalla sanità veneziana a favore di chi abita questo territorio sempre forte e sempre generoso»

Il momento della consegna dell'assegno all'Ulss 3

CentroMarca Banca i queste ultime settimane ha saputo coinvolgere, attraverso la propria Fondazione, un'intera comunità locale a sostegno degli ospedali di Venezia e Treviso impegnati nella sfida del Coronavirus, fino a raccogliere, con il coinvolgimento di più di 1200 sottoscrittori, la cifra di 258.645 euro. Nella giornata di venerdì, CentroMarca Banca ha quindi incontrato l’Ulss 3 Serenissima a cui ha idealmente consegnato, con un grande assegno simbolico, la quota destinata all'Azienda sanitaria veneziana. Per desiderio dell’Istituto, e di tutti coloro che hanno sostenuto il progetto “EmergenzaCovid-19: aiutiamo gli Ospedali”, la cifra raccolta è stata destinata solo per metà ai nosocomi del veneziano.

CentroMarca Banca e Fondazione CMB erano rappresentati dai rispettivi Presidenti, Tiziano Cenedese e Denis Vian, con il Direttore Generale dell’Istituto Claudio Alessandrini: «Per primi sorpresi della partecipazione e del successo della raccolta fondi che abbiamo avviato – hanno detto – consegniamo ora il frutto di questa iniziativa all’Azienda sanitaria veneziana e all’ospedale dell’Angelo di Mestre. E’ un gesto di sostegno, ma anche un segno di gratitudine per l’importante lavoro svolto dalla sanità veneziana a favore di chi abita questo territorio sempre forte e sempre generoso».

Ricevendo la donazione, il Direttore Generale Giuseppe Dal Ben ha espresso la gratitudine dell’Ulss 3 Serenissima: «Più ancora dell'importante somma raccolta – ha sottolineato – ci onora e ci gratifica la vivacità dell’adesione all’iniziativa, perché ha reso evidente e concreta la solidarietà dei cittadini e l’affetto con cui guardano ai nostri ospedali e alle tante persone che, dentro l’ospedale e dentro il servizio sanitario territoriale, stanno operando da settimane cercando di dare il meglio in una sfida davvero impegnativa». Un ringraziamento sentito è giunto anche dalla dottoressa Chiara Berti, direttore dell’ospedale dell’Angelo, nelle cui mani CentroMarca Banca Credito Cooperativo di Treviso e Venezia ha consegnato anche dieci tablet, da mettere a disposizione dei reparti in cui, proprio a seguito dell’emergenza Covid-19, risulta oggi utilissimo ogni strumento che consenta appieno l’utilizzo delle nuove modalità di gestione e di comunicazione digitale per far sentire più vicini ai propri cari i pazienti ricoverati in isolamento.   

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Neve e vento forte, scatta l'allerta meteo in Veneto

  • Natale e Capodanno: trovato il modo per festeggiare

  • Covid, nuova ordinanza di Zaia: «Riapriamo i negozi di medie e grandi dimensioni al sabato»

  • Una settimana di agonia dopo il malore, morto Remo Sernagiotto

  • Festa in casa con 42 persone, vicini chiamano i carabinieri

  • Festa nel locale con 120 persone: blitz di polizia, polizia locale e carabinieri

Torna su
TrevisoToday è in caricamento