"Nato in Veneto", un certificato di nascita sotto il segno del Leone di San Marco

"Nasest in Veneto" ovvero nato in Veneto, e per gli stranieri c'è anche la dicitura inglese "Born in Venethian Land". Sembrerebbe un vero e  proprio certificato di nascita "veneto" con tanto di stemma comunale e firma del "mariga"

La foto condivisa sui social dal "mariga" Szumski

SANTA LUCIA DI PIAVE "Nasest in Veneto" ovvero nato in Veneto, e per gli stranieri c'è anche la dicitura inglese "Born in Venethian Land". Sembrerebbe un vero e  proprio certificato di nascita "veneto" con tanto di stemma comunale e firma del "mariga" - pardon, sindaco - il tutto tra le ali del leone di San Marco. E' l'ultima trovata del sindaco di Santa Lucia di Piave Riccardo Szumski: "Ve piase? -scrive sui social rigorosamente in veneto il primo cittadino - Allora condividiamo e mostriamo alla gente che si può fare".

E in effetti di condivisioni e apprezzamenti ne ha ricevuti sul web e non solo il certificato nato sotto il segno del leone di San Marco. Già in passato il sindaco Szumski aveva lanciato la proposta di donare ai nuovi nati della sua anagrafe la bandiera di San Marco. E così l'iniziativa è partita in poco tempo e sembra piacere davvero molto ai cittadini di Santa Lucia.

"Abbiamo già deciso di stamparne qualche centinaio. - ci spiega il sindaco Szumski -Anche se a Santa Lucia sono circa un centinaio i nuovi nati veneti all'anno sono già moltissimi i cittadini che me l'hanno richiesto in abbinata alla bandiera di San Marco. L'idea nata con alcuni amici non comporterà assolutamente nessun costo a carico del Comune. - ci tiene a sottolineare Szumski - E' un regalo che facciamo ai nuovi nati per ricordare che il Veneto è una lingua vera e propria con una storia ed un'identità da tramandare". La donerete anche ai nuovi santalucesi nati da genitori stranieri? "Assolutamente sì - risponde Szumski - sono nati in Veneto e sono veneti anche loro". "Pi de mile ani de storia, cultura e lengua..." si legge nel certificato "veneto" e riprendendo un cartello pubblicitario trevigiano di gentiliniana memoria si potrebbe rispondere: "E se no te o ga capio te o digo anca in inglese".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Saluta il figlio, poi il tragico malore in casa: muore a 46 anni

  • Trovata cadavere Rosanna Sapori, giornalista «scomoda» del Nordest

  • Tragedia da "Ciao bei": aiuto cuoco muore per un malore

  • Malore improvviso in casa porta via alla vita Irene, 46enne madre di famiglia

  • Cadavere affiora dal Monticano, è il corpo di Marco Dal Ben

  • Blitz antidroga della polizia locale sui bus degli studenti del "Turazza"

Torna su
TrevisoToday è in caricamento