menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Maltempo ancora disagi a Ponte della Priula, la Cgil: «Liberalizzate l'A27»

Nicola Atalmi interviene in merito ai disagi nei trasporti dopo l’inagibilità del ponte nel Comune di Ponte della Priula, chiedendo la liberalizzazione della tratta Treviso-Conegliano

«Il maltempo che ha flagellato la Marca in questi giorni ha messo in ginocchio i cittadini, specie per quanto riguarda gli spostamenti, da quelli per lavoro a quelli studenteschi, o semplicemente quelli civili. I lavori al Ponte della Priula e il contemporaneo crollo del bypass sul Piave, stanno creando una situazione insostenibile dal punto di vista della viabilità con gravi conseguenze su lavoratori e imprese in primis. Ed è chiaro a tutti che la situazione non si risolverà in due giorni - esordisce Nicola Atalmi della Cgil di Treviso -. Stupisce che chi ha realizzato il bypass non abbia preventivato situazioni di piena anche eccezionali come quella avvenuta. Ma ora la priorità è risolvere la situazione.

E non vedo altra via se non liberalizzare temporaneamente l’A27 tra Treviso Sud e Conegliano, altrimenti la situazione diventerà insostenibile.  Come Cgil chiediamo dunque al governatore Luca Zaia e al Governo di intervenire rapidamente con Autostrade per l’Italia al fine di permettere il libero scorrimento in quel tratto. Sia chiaro: non è una risoluzione definitiva del problema, è solo un piccolo tassello temporaneo per lenire le sofferenze dei tanti trevigiani colpiti dal maltempo e dai disagi - conclude Atalmi -. Resta il fatto che quanto è accaduto, deve farci concentrare ancora di più sulla necessità di un piano straordinario di manutenzione idrogeologica del nostro territorio, dimostratosi ancor più urgente in tutto quello nazionale».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Covid, Zaia: «Veneto rischia di tornare in zona arancione»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento