rotate-mobile
Attualità Chiarano

Chiarano non cancella il Panevin: appuntamento il 5 gennaio

Il sindaco Stefano De Pieri è intenzionato a non cancellare il falò organizzato dal Comitato festeggiamenti "San Bartolomeo". Fontanelle, invece, rinuncia all'iniziativa del Panevin in diretta sui social

Il panevin di Chiarano quest'anno rischia di essere uno dei pochi, se non l'unico, falò dell'Epifania 2022 nella Marca. L'evento in programma mercoledì 5 gennaio alle ore 20 non è ancora stato cancellato e il sindaco del paese, Stefano De Pieri, sembra intenzionato a non mettere vincoli alla tradizione a meno di significativi peggioramenti dei contagi prima del 4 gennaio.

Come riportato da "Il Gazzettino di Treviso", anche il vicino Comune di Fontanelle ha rinunciato alla diretta social del Panevin a Soler per evitare polemiche e adeguarsi alle scelte di gran parte dei sindaci della provincia. Nei giorni scorsi erano stati cancellati i panevin di: Oderzo, Ponte di Piave, Meduna di Livenza, Salgareda, Gorgo al Monticano, Mansuè e Portobuffolè. Chiarano dal canto suo difenderà fino all'ultimo il Panevin organizzato dal Comitato festeggiamenti San Bartolomeo. Per partecipare sarà obbligatoria la mascherina e il rispetto del distanziamento interpersonale. Nonostante la zona gialla il Comune è pronto a rispettare la tradizione dell'Epifania. La decisione finale del sindaco sarà presa martedì 4 gennaio. Gli organizzatori restano, per ora, con le dita incrociate.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Chiarano non cancella il Panevin: appuntamento il 5 gennaio

TrevisoToday è in caricamento