menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
In foto la chiusura del parco di Casier

In foto la chiusura del parco di Casier

Coronavirus, il sindaco di Casier chiude tutti i parchi comunali

Il sindaco Renzo Carraretto invita tutti i cittadini a restare a casa limitando il più possibile l'attività fisica. Domenica aperti solo farmacie ed edicole, chiusi tutti gli altri negozi

Proprio sotto il cartello stradale di “Inizio Percorso Unico Biciclette e Pedoni” di Casier campeggia un avviso: "State a casa". L’invito perentorio del sindaco Renzo Carraretto arriva insieme all’ordinanza di chiusura di tutti i parchi pubblici del Comune.

A disporlo è un'ordinanza sindacale per prevenire assembramenti e potenziali contagi nel Comune fino al prossimo 3 aprile. «Venerdì mattina - spiega il sindaco - il presidente del Veneto Luca Zaia ha firmato un'ordinanza che dispone misure urgenti per contrastare l'assembramento di persone in luoghi pubblici e aperti al pubblico per limitare la diffusione e le possibilità di contagio da Coronavirus. Nell’ordinanza del 19 marzo avevo anticipato quello che speravo Zaia dicesse. Così è stato. Sono convinto sia necessario dare un ulteriore impulso affinché le persone stiano a casa, anche se qui a Casier si comportano bene». Renzo Carraretto ha a cuore anche chi si sta spendendo per i propri concittadini, continuando a lavorare: «Ho fatto un giro nei nostri supermercati, chiedendo a tutti di chiudere domenica, per dare almeno un turno di riposo ai ragazzi che stanno lavorando così tanto. Inoltre ho attivato con i vigili un controllo del territorio sette giorni su sette e sto cercando di fornire a tutti le mascherine, ma ancora non sono arrivate dalla Regione». Infine, dalla prossima settimana, sulla pagina Facebook del Comune di Casier, ogni lunedì, mercoledì e venerdì sarà pubblicato un aggiornamento per i cittadini.

La nuova ordinanza prevede: la chiusura di parchi e giardini pubblici o di luoghi pubblici che si prestino all'intrattenimento per attività motoria di qualsiasi natura. La bicicletta si può usare solo per comprovate esigenze di lavoro salute e necessità. Le uscite potranno arrivare a un massimo di 200 metri da casa (con obbligo di documentazione agli organi di controllo del luogo di residenza o dimora) La domenica restano chiusi esercizi commerciali di qualsiasi dimensione per la vendita di generi alimentari. Aperte solo farmacie, parafarmacie ed edicole ma vi potrà entrare un solo membro della famiglia, salvo comprovati motivi di assistenza.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Cronaca

    Coniglietto intrappolato nel camino: salvato dai pompieri

  • Eventi

    La lotta alla Mafia di Falcone e Borsellino raccontata da Pietro Grasso

  • Attualità

    Premio “Giuseppe Mazzotti” Juniores: prorogata la scadenza del bando

Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento