Nel cimitero di Sant'Andrea un'area per le vittime del Coronavirus

Succede a Vittorio Veneto. Sarà il primo camposanto della provincia di Treviso ad avere un'area dedicata per le persone mancate a causa della pandemia. La decisione del sindaco

Seguendo la circolare del Ministero della Salute pubblicata lo scorso 1 aprile, il sindaco di Vittorio Veneto ha disposto un'area dedicata per la sepoltura delle persone morte di Coronavirus nel cimitero di Sant'Andrea.

Come riportato da "Il Gazzettino di Treviso" si tratta di uno dei primi provvedimenti di questo tipo non solo nella Marca ma anche a livello nazionale. La nuova area del cimitero per la sepoltura delle vittime di Covid-19 sorgerà nella parte di cimitero ampliata di recente. L'ordinanza comunale è valida per le persone che non sono state cremate. In caso di cremazione le ceneri potranno essere collocate anche fuori dall'area dedicata ai decessi per Coronavirus. La circolare del Ministero adottata dal Comune vittoriese è nata con lo scopo di delimitare in un'area ben precisa le salme colpite dal contagio. Sant'Andrea sarà l'unico cimitero del territorio comunale ad avere questo spazio quindi i campisanti di Ceneda, Carpesica, Fadalto, Forcal, Formeniga, San Giacomo e San Lorenzo non potranno più ospitare defunti venuti a mancare per il Coronavirus. Nel frattempo il sindaco ha ribadito anche la chiusura al pubblico di tutti e 9 i cimiteri di Vittorio Veneto fino a quando non sarà dichiarata la fine dell'emergenza sanitaria.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Guida Michelin 2021: i ristoranti stellati nel trevigiano

  • Covid, nuova ordinanza di Zaia: «Riapriamo i negozi di medie e grandi dimensioni al sabato»

  • Una settimana di agonia dopo il malore, morto Remo Sernagiotto

  • Festa in casa con 42 persone, vicini chiamano i carabinieri

  • A Monastier il primo punto tamponi privato: «Accesso senza prenotazione»

  • Incidente mortale in Treviso Mare: motociclista muore a 61 anni

Torna su
TrevisoToday è in caricamento