rotate-mobile
Attualità Conegliano

Il cinema Melies resta chiuso: aumentano gli spettatori a Oderzo e Vittorio Veneto

La chiusura improvvisa del multisala di Conegliano ha portato il pubblico a spostarsi nei cinema dei paesi limitrofi. Abbonati infuriati contro la direzione del Melies

C'è rabbia e indignazione tra le decine di abbonati del cinema Melies che non hanno ancora ricevuto una risposta in merito al rimborso dei loro abbonamenti. La società che gestisce il multisala di Conegliano è fallita e tutti i beni presenti all'interno della struttura saranno venduti all'asta nella giornata di lunedì 11 febbraio.

Almeno fino a quella data sembra davvero difficile che il Melies possa riaprire i battenti. Un colpo durissimo per Conegliano che, da un giorno all'altro, si è ritrovata senza cinema. Una notizia che, negli ultimi giorni, ha provocato una piccola "migrazione" di pubblico dalla zona del Coneglianese verso i cinema di Vittorio Veneto e Oderzo. Raggiunti telefonicamente dai nostri microfoni i dipendenti del multisala Verdi a Vittorio Veneto hanno ammesso che un lieve aumento di spettatori c'è stato negli ultimi giorni. «Dall'apertura del nuovo multisala qui a Vittorio Veneto gli incassi sono sempre andati bene - fa sapere uno dei dipendenti del cinema - Negli ultimi giorni però, da quando il Melies ha chiuso i battenti lo scorso 21 gennaio, qualche spettatore in più è arrivato anche alle nostre casse. Certo, non parliamo di folle oceaniche anche perché il pubblico di Conegliano - fanno sapere - era molto affezionato al suo cinema e prima che decida di spostarsi in pianta stabile da un'altra parte ci vorrà del tempo, per forza di cose». La notizia del fallimento della società che gestisce il Melies ha lasciato molto scossi i dipendenti del multisala Verdi che, nei mesi scorsi, avevano già vissuto sulla loro pelle l'esperienza della chiusura del cinema, poi riaperto e ristrutturato a tempo di record.

Situazione leggermente diversa rispetto a quella di Oderzo dove, al cinema-teatro Cristallo, il pubblico negli ultimi giorni è visibilmente aumentato. Lunedì sera (28 gennaio), per esempio, la sala era gremita di spettatori sia allo spettacolo delle 19 che a quello delle 22. Niente male per essere un giorno feriale. Il merito, in questo caso, più che alla chiusura del Melies sarebbe da attribuire alla scelta del cinema opitergino di proiettare l'acclamato film "Bohemian Rhapsody" dedicato alla storia dei Queen e di Freddie Mercury. Tra il pubblico presente in sala molti spettatori però parlavano della chiusura del Melies e, alcuni di loro, venivano proprio dalla zona del Coneglianese. E' possibile che, se il multisala di Conegliano terrà chiuse le porte ancora per molte settimane, il pubblico decida di confluire in queste due sale storiche della zona, portando ai due cinema in questione un guadagno non da poco.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il cinema Melies resta chiuso: aumentano gli spettatori a Oderzo e Vittorio Veneto

TrevisoToday è in caricamento