menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"El Diablo" Claudio Chiappucci ospite di "Solo per il Bene" per un progetto solidale

Il campione di ciclismo ha presentato il suo ultimo libro, ma nell'occasione si sono gettate le basi per far si che in futuro il libro possa essere visionato anche da ipovedenti

Claudio Chiappucci è stato vincitore di una Milano-San Remo, di tre tappe al Tour de France e una al Giro d’Italia. Il campione del ciclismo era presente questo weekend nel comprensorio Opitergino Mottense. Venerdì sera a Motta di Livenza, infatti, ha presentato il suo libro "Una Vita In fuga" scritto con Beppe Conti. La serata è stata organizzata dal vicepresidente di Solo per il Bene Mirko Capraro, dall’assessore Ilario Daneluzzi e da Gianmario Maccan. Sabato era invece presente l’organizzazione di volontariato Solo per il bene a Santa Maria di Campagna di Cessalto. Al El Diablo piacerebbe che tutti, davvero tutti, potessero leggere dei libri. Da tempo il vice-presidente Capraro stava organizzando con “El Diablo” la possibilità di poter rendere il suo libro leggibile a chiunque. Così, sabato Chiappucci ha assistito alla presentazione della sala Comitato Melograno tenuta dal coordinatore del comitato Daniele Furlan e di Emanuele Cibin, responsabile della sala.

Grazie a Furlan, già autore di due libri, del fratello di Emanuele Cibin, ex ciclista rimasto cieco e amputato a una gamba in seguito ad un incidente, Ketty Zecchin e di Marco, un ragazzo sordo, El Diablo vedrà che il suo libro sarà accessibile a tutti. I fogli stamapati verranno  convertiti in ebook, in formato a voce e in formato destinato a persone ipovedenti. Questo è il primo passo ma a Chiappucci non basta, Chiappucci vuole rendere le sue presentazioni possibili a tutti, vuole presentare i suoi libri a delle persone non udenti. Il team progettualità di Solo per il Bene è già al lavoro, non è infatti una semplice traduzione con il linguaggio dei segni quello a cui si lavorerà: Solo per il Bene lavorerà ad una sorta di traduttore del linguaggio dei segni portatile, oltre ad  un collegamento dalla sala multimediale dell’associazione infatti ci sarà dell'altro, nell’arco di circa un paio d’anni si conta di poter organizzare collegamenti a cui parteciperà un tecnico del linguaggio dei segni. Ma si lavorerà a doppio senso. La sostenibilità del progetto sarà in parte finanziata dai proventi del libro che è acquistabile dal sito www.soloperilbene.com, dalla pagina facebook dell’organizzazione o via mail: soloperilbene@gmail.com.


Commenta il presidente di Solo per il Bene Cristiano Viotto: «Ci sono campioni in grado di vincere le proprie sfide. Ma ci sono campioni come El Diablo che permettono anche alle persone meno fortunate di poter vincere le loro, di sfide». Chiappucci ha poi ricevuto dal Coordinatore Daniele Furlan un gagliardetto ed un targa. El Diablo, tra i vari impegni, aveva anche quello di registrare un videoclip da mandare alla federazione del Foot Golf in occasione dei Mondiali che si terranno in Marocco e ha voluto farlo dentro la sede di Solo per il Bene.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Covid, Zaia: «Veneto rischia di tornare in zona arancione»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento