rotate-mobile
Attualità Cavaso del Tomba / Via San Antonio, 4

Nonna Clelia spegne 102 candeline, casa di soggiorno Prealpina in festa

Clelia Dal Bello, nata a Fonte Alto primogenita di sei fratelli, ha festeggiato alla casa di riposo di Cavaso del Tomba circondata dall'affetto di nipoti e pronipoti

Non sono certo un traguardo qualsiasi 102 anni: ecco perché oggi, lunedì 28 novembre, è stata grande la gioia alla casa di soggiorno Prealpina di Cavaso del Tomba nel festeggiare Clelia Dal Bello.

Nata a Fonte Alto da Umberto Dal Bello e Angelica Minato, era la primogenita di sei fratelli, tre maschi e tre femmine. Una famiglia felice, quella della signora Clelia, di agricoltori e allevatori del nostro territorio: coltivavano le viti e producevano vino, oltre a produrre burro e formaggio. In questo contesto genuino e sereno, Clelia è cresciuta insieme alle sorelle Romana e Maria e ai fratelli Giuseppe, Domenico e Agostino. Finita la guerra, nel 1946, si è sposata con Leone. E poi la gioia dei figli: Norma, Filippo, Maria ed Enrico. Clelia ha lavorato per due anni all’Istituto Filippin di Paderno del Grappa per aiutare il marito, colpito dalle sofferenze del secondo conflitto mondiale e rimasto immobilizzato per lungo tempo. Nel 1967 la figlia Norma è emigrata in Australia per sposarsi e solo dopo anni Clelia e riuscita a raggiungerla per farle visita. Anche gli altri figli si sono sposati e Clelia è diventata nonna ben 9 volte: nove nipoti ai quali si sono aggiunti altri 13 pronipoti.

Il commento

«Da parte di tutto il personale della Prealpina voglio esprimere i più sinceri e affettuosi auguri di buon compleanno alla signora Clelia - commenta l'amministratore delegato del Gruppo Prealpina che gestisce le residenze, Giuseppe Franceschetto -. La sua vita ultracentenaria rappresenta uno spaccato della storia del nostro territorio e noi tutti siamo orgogliosi e fieri di festeggiare con la nostra Ospite e i suoi familiari questo fantastico traguardo».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nonna Clelia spegne 102 candeline, casa di soggiorno Prealpina in festa

TrevisoToday è in caricamento