menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Coldiretti spiega la Politica agricola comune agli studenti del Cerletti

Giornata molto importante alla scuola coneglianese di agraria. Coldiretti ha voluto organizzare una mattinata di incontri con gli studenti per discutere di lavoro e agricoltura

CONEGLIANO Per spiegare a un centinaio di studenti di agraria che cos'e' la Politica Agricola Comune,Claudia Albani, dell’Area Economica della Confederazione e' andata alle origini quando nel 1962 l'Unione Europea ha deciso di gestire eccedenze e strategie di settore per rendere competitivo l'agroalimentare nel Mondo.

La lezione di Coldiretti all'Istituto di enologia 'Cerletti' a Conegliano  concordata con lo staff dei professori guidati da Franco Curtolo nell'ambito del progetto nazionale "Terrainforma" ha fornito agli allievi le nozioni base sulle normative studiate a Bruxelles. La mattinata in aula magna oggi e' stata animata anche dalla presenza di giovani testimonials locali. Nell'excursus storico la docente ha illustrato quanto in un regime democratico gli Stati membri abbiano negoziato su misure e orientamenti dando alle regioni autonomia sulle applicazioni sul territorio. All'insegna della sostenibilita', negli anni, tra sfide  sfide economiche (sicurezza alimentare, crisi economica, variabilità prezzi) ambientali ( habitat, biodiversità, emissione gas serra, no ogm) e territoriali (vitalità zone rurali, sviluppo aree marginali) le finalità dei pilastri non interessano solo gli agricoltori ma e' la societa' intera a beneficiarne. 

Due testimonianze dirette poi hanno scaldato la platea: la prima, quella di Marica Sanzovo neo imprenditrice vitivinicola di Valdobbiadene da pochi mesi che con una laurea in commercio estero dopo aver girando il mondo è stata stregata dalla campagna. Con una vocazione professionale alla comunicazione e al marketing compresi gli strumenti social, si occupa di export pensando ad un'offerta turistica con agriturismo e visite guidate didattiche. Dopo di lei e' toccato a Marco De Zotti di Bibano di Godega ortofrutticoltore e presidente degli under 30 di Coldiretti Treviso. Operativo nei mercati di Campagna Amica con prodotto finito trasformato in succo e' prossimo alla quarta gamma (ortaggi freschi confezionati pronti all'uso). Anche per lui la scelta di un ritorno all'agricoltura e' avvenuta in seguito ad un percorso formativo diverso. Innovazione e la complicità' con le dinamiche commerciali hanno fatto maturare l'attività' aziendale. Con un ruolo da dirigente e' a servizio di molti colleghi che guardano alla multifunzionalità' come carta vincente di una nuova generazione di agricoltori responsabili del loro contributo alla qualità' della vita di tutti.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Alimentazione

Dinner cancelling la dieta di Fiorello: come funziona

Attualità

Conegliano dà l'addio a "Mamma Africa": morta per Covid a 50 anni

Attualità

Covid, è morto Mario Guizzon: cognato di Tina Anselmi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento