menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il collaudo della nuova passerella

Il collaudo della nuova passerella

Silea, collaudata la nuova passerella lungo il percorso dei Burci

Venerdì 30 aprile il sopralluogo di Comune ed Ente Parco con i tecnici. Il nuovo ponte in acciaio a campata unica, lungo 22 metri, sarà aperto al pubblico dalla prossima settimana

Il sindaco di Silea, Rossella Cendron, il presidente del Parco del Sile, Arturo Pizzolon e la responsabile dell'Ente Parco, Santina Serenella Grande, hanno seguito venerdì mattina, 30 aprile, il collaudo del nuovo ponte di 22 metri appena posizionato lungo il percorso ciclopedonale dei Burci che costeggia il laghetto Pavan, in sostituzione della vecchia passerella in legno.

I lavori, dal costo complessivo di 100mila euro finanziati per il 50% dall’Ente Parco e per il 50% dal Comune, sono stati eseguiti dalla Rti Socomet Spa e Costruzioni Baiocco snc, affidataria dell’appalto seguiti dal Direttore dei lavori Ing. Andrea Mardegan. La nuova passerella è stata realizzata completamente in acciaio, per prevenire la necessità di manutenzione legata all’utilizzo del legno: la struttura è stata progettata con un’unica campata di 22 metri, al fine di evitare di utilizzare pali portanti nel fiume, che necessiterebbero altresì di manutenzione e impatterebbero sull’ambiente acquatico.

silea_posa_burci_lr-2

«Un nuovo importante tassello del nostro sistema di mobilità sostenibile è completato: ringrazio la ditta esecutrice e tutti i tecnici che si sono dati da fare per realizzare in tempi di record l’opera, dall’apertura del cantiere ad oggi. Con questo nuovo ponte, possiamo offrire a tutti i trevigiani, e non solo, gli splendidi panorami del nostro Sile della nostra oasi naturalistica. Silea si impegnerà fortemente, in questo periodo storico, per favorire il turismo di prossimità valorizzando le proprie risorse locali attraverso nuovi progetti che vedranno coinvolto anche il Parco con il distretto Urbano del Commercio» sottolinea il sindaco, Rossella Cendron.

«La realizzazione di questa opera rappresenta un momento importante che arriva a conclusione di un periodo difficile per tutti, a causa della pandemia sanitaria, che ha influito anche sulle attività dell’ente parco. Nonostante ciò, abbiamo voluto con forza partecipare all’intervento, attraverso il finanziamento dell’opera. È mia convinzione che realizzare le attività che interessano i Comuni appartenenti al territorio del Parco, in sinergia, come è già accaduto in passato con i Comuni di Casier, Quarto d’Altino e Vedelago, sia la chiave di svolta per valorizzare il patrimonio naturale e incentivare il turismo consapevole» conclude il presidente del Parco del Sile, Arturo Pizzolon.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Alimentazione

Il peso cambia da un giorno all'altro, perchè?

Cura della persona

Il taglio capelli dell'estate 2021? È il little bob

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento