Collegio Pio X: il sindaco Mario Conte inaugura la mostra d'arte su Giotto

La mostra è in realtà un'installazione che riproduce in scala 1:4 la Cappella degli Scrovegni che viaggia di città in città per favorire il godimento della grandissima arte di Giotto

Al taglio del nastro, il sindaco Mario Conte, il vicario generale mons. Adriano Cevolotto, il consigliere regionale Pietro Dalla Libera, il curatore prof. Roberto Filippetti, il rettore mons. Lucio Bonomo e i liceali che saranno le guide della mostra su Giotto. Tra i presenti anche l’assessore Nizzetto e il consigliere Iannicelli insieme a numerosi altri ospiti. La mostra è in realtà una installazione che riproduce in scala 1:4 la Cappella degli Scrovegni che, anche per il contributo della Regione Veneto, viaggia di città in città per favorire il godimento della grandissima arte di Giotto ad un numero di persone moltiplicato per ‘enne’ volte. Durante la presentazione il prof. Filippetti ha proposto al sindaco di portare davanti alla cittadinanza i documenti video da lui realizzati per studiare l’insieme e soprattutto i dettagli della pittura. Il sindaco Mario Conte è sembrato intenzionato a promuovere un incontro pubblico in Santa Caterina.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Accende la stufa a pellet con l'alcool, 31enne gravemente ustionata

  • Saluta il figlio, poi il tragico malore in casa: muore a 46 anni

  • Male incurabile: addio a Sonia Scattolin, segretaria della Regione

  • Cade dalla sedia della sua cameretta, bimbo di nove anni grave all'ospedale

  • Esce per un controllo delle lepri: muore stroncato da un infarto

  • Sfreccia a 127 km/h con il suo bolide: il limite era 50 km/h

Torna su
TrevisoToday è in caricamento