menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Intervento dei carabinieri (Foto d'archivio)

Intervento dei carabinieri (Foto d'archivio)

Armato di coltello e in stato confusionale: intervengono i carabinieri

Mattinata di paura lunedì 8 febbraio in Via San Gaetano a Montebelluna. L'uomo, con problemi psichici, è stato ricoverato in psichiatria all'ospedale San Valentino

Armato di coltello e in stato confusionale, ha seminato il panico lungo via San Gaetano a Montebelluna. La vicenda è avvenuta lunedì mattina, 8 febbraio, all'altezza del distributore di carburante della zona, vicino alle villette a schiera costruite di recente.

Come riportato da "La Tribuna di Treviso", sono stati proprio i residenti della zona a lanciare per primi l'allarme non appena si sono accorti di quell'uomo, in evidente stato confusionale, che si aggirava tra le case con il coltello in mano. L'uomo non ha minacciato né aggredito nessuno ma il timore era che potesse ferirsi da solo. Per questo i passanti hanno subito telefonato alla centrale operativa dei carabinieri di Montebelluna, arrivati sul posto pochi minuti più tardi. Ne è nata una lunga trattativa per convincere l'uomo a gettare l'arma. Nel frattempo in Via San Gaetano si era formato un capannello di passanti e curiosi. L'uomo armato, già noto alle forze dell'ordine e in cura psichiatrica, alla fine ha deciso di consegnare il coltello ai carabinieri. Per lui è scattato il ricovero nel reparto di Psichiatria dell'ospedale San Valentino.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Covid, Zaia: «Veneto rischia di tornare in zona arancione»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento