rotate-mobile
Lunedì, 27 Maggio 2024
Attualità Montebelluna

CombinAzioni festival, firmata una convenzione triennale con quattro Comuni

I Comuni di Montebelluna, Trevignano, Volpago del Montello e Crocetta del Montello stipulano una accordo con l’Associazione che organizzerà le edizioni 2024, 2025 e 2026 della manifestazione

Tra il 5 e il 15 settembre 2024 CombinAzioni festival arriva alla sua decima edizione, dopo un felicissimo 2023: oltre 3.300 presenze di pubblico, 50 partner tra Comuni, Università, associazioni, scuole, fondazioni e imprese, 20 appuntamenti con 60 relatori e artisti ospiti da tutta Italia, 50 volontari.

Per questo anniversario importante, dopo anni di fruttuosa collaborazione con i Comuni del territorio e i loro uffici culturali, l’Associazione – in qualità di ente promotore – e le amministrazioni comunali di Montebelluna, Trevignano, Volpago del Montello e Crocetta del Montello – in qualità di partner istituzionali – sono arrivate a stipulare una convenzione triennale per la realizzazione di CombinAzioni festival. Con questo atto, strategico e operativo al tempo stesso, i cinque soggetti formalizzano il rapporto di collaborazione già esistente, disciplinando ruoli, compiti operativi e impegni economici per l’organizzazione, l’attuazione e la promozione del festival per le edizioni 2024, 2025 e 2026. 

L’intesa formalizza una pratica consolidata e apprezzata, che negli anni ha stimolato e reso concreta la tessitura di una rete di collaborazione tra enti pubblici, imprese e terzo settore, in ambito culturale. “Le Parti - si legge nelle premesse della Convenzione - considerano che il Festival costituisce per il territorio un progetto culturale di richiamo sovracomunale, consolidato nel panorama culturale regionale”. Riconoscono anche l’importanza degli impatti favorevoli nella sfera del dibattito culturale, del benessere della popolazione, della partecipazione culturale, sociale e civica della comunità, nella sfera della valorizzazione dei luoghi, del mondo della scuola e del protagonismo giovanile, con riferimento ai progetti educativi e formativi.

Da un punto di vista operativo, l’Associazione si impegna a dare continuità al festival e i Comuni a valorizzarlo e sostenerlo. Insieme alla progettazione condivisa del programma del festival e alle sinergie nella gestione logistica e nella promozione degli appuntamenti. Viene anche concordato un impegno economico annuo con cui i Comuni contribuiranno ad una parte dei costi dell’iniziativa, garantendo all’Associazione una quota di risorse economiche con cui programmare il festival (10.700 euro complessivi all’anno, oltre a 3.800 euro da parte del Comune di Montebelluna per la realizzazione del progetto “Residenza d’artista”). Sono previste riunioni di rete a livello politico, con Sindaci e Assessori, e a livello tecnico, con funzionari comunali e uffici culturali. Viene infine lasciata aperta la possibilità di aderire anche a nuovi Comuni, nella cornice degli obiettivi e degli impegni dichiarati.

Precisano il sindaco di Montebelluna, Adalberto Bordin l’assessore alla cultura di Montebelluna, Maria Bortoletto: «Questa convenzione sugella una collaborazione quasi decennale con l’associazione CombinAzioni che rappresenta nel nostro territorio un fiore all’occhiello della promozione culturale spesso declinata in molteplici ambiti: dalla filosofia, alla musica, all’economia, all’arte. Valore aggiunto dell’associazione CombinAzioni è l’essere un’associazione composta da giovani che guardano al futuro con uno sguardo attuale, attento e profondo. Ringraziamo tutto il gruppo per il grande impegno profuso in questi anni con la certezza che tanti altri progetti ed iniziative di richiamo vedranno la luce in seno alla Convenzione».

«Siamo lieti – dichiarano la Presidente di CombinAzioni, Chiara Semenzin, e i consiglieri Ermes Pozzobon, Sofia Boz e Pietro Vettorazzo – che quattro Amministrazioni Comunali abbiano scelto di prendersi un impegno, insieme con noi, per i prossimi tre anni. Stipulare una convenzione significa riconoscere comuni finalità di interesse pubblico e dare un’ulteriore cornice di senso al festival. Significa anche però dotarsi di uno strumento amministrativo d’avanguardia che consentirà di agevolare procedimenti burocratici, che dà valore a una rete di vera collaborazione e che attua così in maniera semplice ma profonda il principio di sussidiarietà orizzontale sancito dalla Costituzione della Repubblica. Desideriamo ringraziare Sindaci e Assessori con cui condividiamo il percorso da anni, e i dipendenti dei servizi culturali dei Comuni che con competenza e tanta passione sono a fianco dell’Associazione».

Dichiara l’Assessora alla Cultura del Comune di Volpago del Montello, Giuliana Livotto: «Esprimo la piena soddisfazione per questa convenzione che dà continuità e sostegno alla collaborazione finora instaurata, sviluppa la rete fra Comuni e rende più agevoli le correlate attività amministrative».

Prosegue Maria Giovanna Favero, Vicesindaca del Comune di Trevignano: «Abbiamo trovato nell’Associazione CombinAzioni un partner affidabile ed estremamente qualificato con cui costruire una rete di collaborazioni sovracomunali dalle quali non si potrà prescindere per attuare progetti culturali efficaci e di grande respiro. Una collaborazione con CombinAzioni che non si limita al periodo del Festival, ma continua tutto l’anno con progettualità nuove e stimolanti che hanno portato risultati estremamente positivi».

Infine, il Vicesindaco del Comune di Crocetta del Montello, Giancarlo Fritz, commenta: «Siamo particolarmente soddisfatti per questo accordo che rappresenta il riconoscimento di una azione qualificata e tenace attivata da CombinAzioni in favore di iniziative culturali nel territorio. Abbiamo fruito di una collaborazione che è andata ben oltre la scelta dei temi e dell’organizzazione degli eventi del festival: le manifestazioni sono sempre state connesse alla nostra realtà e hanno diffuso la conoscenza di luoghi per noi importanti e degni di essere conosciuti».

Dieci anni di vita sono significativi per un festival culturale e per un’associazione, in tempi in cui è difficile stimolare un dibattito consapevole, far partecipare le persone e immaginare a lungo termine. Nato dai desideri e dall’entusiasmo di un gruppo di ventenni, frutto del loro impegno civico e della voglia di mettersi in gioco, CombinAzioni festival è diventato nel tempo sempre più un contesto di incontro per la comunità e una fucina di progetti, dall’educazione al cinema nelle scuole (Beauty Storytellers) alla riqualificazione del vecchio cimitero di Santa Maria in Colle (Un cimitero da vivere) fino alle iniziative di protagonismo giovanile (Spritz e Filò) e di valorizzazione del territorio. La Convenzione con Montebelluna, Trevignano, Volpago del Montello e Crocetta del Montello riconosce tutto questo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

CombinAzioni festival, firmata una convenzione triennale con quattro Comuni

TrevisoToday è in caricamento