Martedì, 26 Ottobre 2021
Attualità Santa Lucia di Piave

In migliaia al comizio "No Green Pass" per ascoltare il sindaco Szumski

Una folla ha riempito, ieri sera, l’area industriale Lovera di Santa Lucia di Piave. Una serata per affermare la contrarietà alla certificazione verde e per promuovere le cure domiciliari

Erano in migliaia ieri sera a Santa Lucia di Piave, all'interno di un piazzale pubblico nell’area industriale Lovera di Santa Lucia di Piave, per protestare contro il Green Pass e promuovere al contempo l'efficacia delle cure domiciliari. Una serata, quella organizzato dal Comitato Riccardo Szumski in memoria del 65enne Ilves Parpinello morto per Covid, che è stata anche momento per ascoltare dal palco l'ormai noto sindaco che non si è definito né un eroe né un santone, ma che ha nuovamente ribadito la bontà del suo operato durante i momenti peggiori della pandemia, tanto che nell'occasione è anche stato posto in vendita a 10 euro un libro che raccoglie le testimonianze dei sopravvissuti al Covid grazie proprio alle cure domiciliari. Dieci euro che andranno così a rimpinguare le casse del Comitato per coprire il fondo destinato a chi, dal prossimo 15 ottobre, rimarrà senza stipendio perché sprovvisto di Green Pass per accedere ai luoghi di lavoro. Dal palco, infine, Szumski ha rincarato la dose contro il Governo e lo Stato, affermando che "non ci si può più fidar di loro, anche perché Draghi è stato nominato dai poteri forti".

3a40f748-e3d0-4c95-8154-210178e3b09e-2

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

In migliaia al comizio "No Green Pass" per ascoltare il sindaco Szumski

TrevisoToday è in caricamento