menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Addetto Contarina al lavoro (Foto d'archivio)

Addetto Contarina al lavoro (Foto d'archivio)

Comuni ricicloni 2020, Treviso primo capoluogo d'Italia in classifica

Anche Altivole e Vedelago tra i primi Comuni del Veneto. Esultano gli amministratori locali, il Veneto rimane tra le eccellenze italiane. Premiato il Consorzio Bacino Priula

Mercoledì 22 ottobre, è stata pubblicata la classifica dei Comuni ricicloni 2020, cerimonia che quest’anno si è svolta in modalità online. Anche nell’edizione 2020 i Comuni serviti da Contarina vengono riconosciuti tra i migliori nella gestione dei rifiuti.

Treviso è il primo capoluogo italiano nella classifica dei Comuni ricicloni, confermando ancora una volta gli ottimi risultati ottenuti nella raccolta differenziata che si attesta all’86,1% con una produzione di secco residuo annua pari a 65 kg/abitante. Vedelago, invece, è il migliore tra i Comuni veneti sopra i 15mila abitanti: qui la differenziata ha raggiunto l’87,8% e il secco residuo si ferma a soli 36,4 kg/ abitante. Al secondo posto troviamo Preganziol e al terzo Paese. Altivole è stato premiato come primo Comune nella categoria tra i 5 e 15mila abitanti con l’89,3% di differenziata e 30,9 kg/abitante annui di secco residuo. Anche in questa categoria troviamo nel podio 3 comuni serviti da Contarina; dopo Altivole, infatti, seguono Loria e Trevignano rispettivamente al secondo e terzo posto.

«Siamo felici di essere sul gradino più alto del podio e di aver ottenuto un risultato che premia innanzitutto i trevigiani: sono loro che fanno lo sforzo maggiore che poi porta risultati di eccellenza - ha dichiarato l’assessore Manera - Ringrazio inoltre il sindaco Mario Conte che sin dal nostro insediamento ha voluto mettere le tematiche ambientali al centro del programma non solo con la raccolta differenziata ma anche sul campo del minor utilizzo della plastica e sul piano della forestazione urbana. Importantissima è inoltre la sinergia con il Consorzio Priula e Contarina: in questo momento storico è doveroso ringraziare soprattutto gli operatori di Contarina che, durante il lockdown, hanno continuato a svolgere un servizio eccellente, con dedizione e voglia». L’assessore alle Politiche ambientali ha ricordato le migliorie apportate ai servizi di raccolta: «Sicuramente l’EcoBus, servizio aggiuntivo a supporto della normale raccolta porta a porta in vari punti della Città per garantire un servizio capillare e ad orari diversi. Inoltre, nell’ambito della raccolta differenziata “spinta”, sono stati inseriti gli ecoarredi per migliorare l’impatto visivo e garantire l’igiene pubblica. Penso che, alla luce dei risultati raggiunti negli anni, si possa parlare di un “Modello Treviso” da studiare e imitare».

COMUNI RICICLONI-2

Ottimi risultati confermati anche dalla speciale classifica riservata ai consorzi, guidata dal Consiglio di bacino Priula che sale sul gradino più alto del podio nella categoria sopra i 100mila abitanti. Un vero e proprio successo, che dimostra l’efficacia del modello di gestione dei rifiuti applicato da Contarina nel territorio, nonostante i criteri di valutazione del concorso siano sempre più stringenti. Per essere certificati come “ricicloni”, i Comuni – oltre ad adottare una corretta raccolta differenziata – devono ridurre la produzione di secco residuo, mantenendola sotto i 75 kg/ab all’anno. Con questi parametri, in Italia i Comuni Ricicloni e rifiuti free sono 598 su 7.903 Comuni presenti in tutta Italia, solo il 8%. In Veneto, invece, il dato è completamente ribaltato e la percentuale sale al 27%; i Comuni Ricicloni e rifiuti free sono 168 su 563. Dati che testimoniano come il nostro territorio – e in particolare la Marca trevigiana – rappresenti un vero distretto green, capace di investire e innovare nel settore della sostenibilità ambientale. Sergio Baldin, presidente di Contarina, commenta soddisfatto: «Questa classifica è un’ulteriore dimostrazione della validità ed efficacia del nostro sistema di gestione dei rifiuti. I risultati raggiunti sia in termini di raccolta differenziata sia legati alla riduzione del secco non riciclabile sono innegabili». «Questo è un riconoscimento prestigioso e importante, un’ulteriore testimonianza del valore e dell’efficacia del lavoro svolto e del costante impegno di cittadini e Amministrazioni nella tutela ambientale» conclude il Presidente del Consiglio di Bacino Priula Giuliano Pavanetto.

Vedelago Comune riciclone per il terzo anno di fila

Per il terzo anno consecutivo Vedelago si aggiudica il primo posto tra i comuni veneti sopra i 15mila come percentuale di raccolta differenziata. E’ per questo l’importante risultato reso pubblico nell’ambito dei “Comuni Ricicloni”,  lo storico concorso di Legambiente che mette in evidenza i migliori sistemi di gestione dei rifiuti urbani, trasmesso in diretta streaming a conclusione dell'EcoForum.

Perin Marco 2020-3

Un appuntamento importante per conoscere lo stato della raccolta differenziata nel Paese e un'opportunità di confronto per i Comuni e i consorzi che quotidianamente operano sui territori per garantire una buona gestione dei rifiuti urbani. Vedelago si è aggiudicata il primo posto con una raccolta differenziata che sfiora il 90%, raggiungendo l’87.8% e migliorando la performance rispetto agli ultimi due anni, pure da primato, in cui la % si era attestata rispettivamente all’85,7% nell’edizione 2018 e all’86% nel 2017. Un risultato davvero degno di nota, anche a livello nazionale, dove Vedelago si colloca al 52mo posto a livello veneto assoluto. Un vero e proprio successo, che dimostra l’efficacia del modello di gestione dei rifiuti applicato da Contarina nel territorio, nonostante i criteri di valutazione del concorso siano sempre più stringenti. Per essere certificati come “ricicloni”, i Comuni devono adottare la raccolta differenziata e ridurre la produzione di secco residuo, mantenendola sotto i 75 kg/ab all’anno. Spiega il vicesindaco, Marco Perin: «Questo importante e positivo primato è il risultato di una pluralità di fattori, in primis l’impegno costante e attento da parte dei cittadini che con grande senso di responsabilità non hanno mai smesso di adottare le pratiche di raccolta differenziata con un secco residuo che oggi è a livello record, fermandosi a soli 36.4 Kg/abitanti. Ma non va dimenticata Contarina, che col suo modello di gestione, è tra le realtà più performanti a livello nazionale e rappresenta una best practice italiana a tutti gli effetti. La bontà dell’operato a livello locale è anche testimoniata che 9 comuni dei primi dieci della classifica veneta dei Comuni Ricicloni sopra i 15mila abitanti sono della provincia di Treviso.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Con un "gratta e vinci" da 5 euro ne vince 500mila

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Cronaca

    Si finge fruttivendolo, deruba un 61enne e fugge

  • Attualità

    Giornata della memoria: le iniziative a Treviso e provincia

Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento