Incroci Manzoni, le cantine della Marca confermano il primato con 7 medaglie

I Campioni premiati della seconda edizione del Concorso Nazionale Incroci Manzoni sono stati scelti tra i 74 vini candidati e le 59 aziende provenienti da tutta Italia

All’interno di una cerimonia molto partecipata nell’aula magna della storica scuola enologica di Conegliano, epicentro culturale delle Colline Unesco, sono appena stati premiati i vincitori del secondo concorso enologico nazionale “Vini Incroci Manzoni”. Alla presenza delle autorità tra cui la Preside della scuola enologica Mariagrazia Morgan, dell’onorevole Angela Colmellere, la senatrice Sonia Fregolent, il consigliere della Regione del Veneto Alberto Villanova, il Presidente dell’Associazione Nazionale Città del Vino Floriano Zambon e il delegato della Provincia di Treviso Emanuele Crosato, sono stati decretati i risultati.

 I vini Incroci Manzoni della marca trevigiana si confermano campioni assoluti con 7 medaglie conquistate, su nove totali assegnate, al secondo “Concorso Nazionale dei vini Incroci Manzoni” autorizzato dal Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari, Forestali e del Turismo e promosso dalla Scuola Enologica “G.B. Cerletti” in collaborazione con il CREA, Centro di Ricerca Viticoltura ed Enologia, l’Unione ex-allievi della Scuola di Viticoltura ed Enologia di Conegliano, la Fondazione per l’insegnamento enologico ed agrario ed il Comitato Provinciale delle Pro Loco Unpli Treviso.

Nella categoria vini bianchi Doc il primo premio lo conquista il “Piave Doc Manzoni Bianco” della cantina Az. Agr. Rechsteiner Di F. V. Stepski-Doliwa di Oderzo, seguito dal “Piave Doc Manzoni Bianco” della cantina Az. Agr. Frassinelli Gianluca di Mareno di Piave e al terzo posto il “Trentino Doc Manzoni Bianco ‘Da Fòra’ Biologico” della Cantina Toblino Sca di Madruzzo (TN).

Nella categoria vini Bianchi IGT, quella con più vini in concorso (26), viene proclamato vincitore il vino “Marca Trevigiana Igt Manzoni Bianco” della cantina Az. Vinicola Anna Spinato di Ponte di Piave, seguito dal vino trentino “Vigneti Delle Dolomiti Igt Manzoni Bianco ‘Curazìa di San Giorgio’ Biologico” della cantina Az. Agr. Maso San Giorgio Di Cimone (TN) e al terzo posto ex-equo il “Trevenezie Igt Manzoni Bianco ‘Le Rive’ ” della cantina Le Rive Di Bonato Andrea & Luigi Ss Soc. Agr. di Ponte di Piave e il “Marca Trevigiana Igt Manzoni Bianco” della cantina Az. Agr. Bonotto Giorgio Sass Di Bonotto Riccardo di San Polo di Piave.

Per la categoria Vini Spumanti IGT e VSQ metodo Charmat, conquista la medaglia d’oro il “Vino Spumante di Qualità del tipo aromatico Manzoni Moscato Rosato dolce ‘Peruzzet’ 2019” della cantina Az. Agr. Casa Roma Ss di San Polo di Piave (TV). Per la categoria Vini Spumanti IGT e VSQ metodo Classico, conquista la medaglia d’oro il “Vino Spumante di Qualita' Manzoni Bianco Brut Metodo Classico Millesimato ‘Sei.Ø.Tredici Delcré’” della cantina Soc. Agr. Lorenzon A. Espedito Ss di Ormelle (TV).

Sono stati 74 i campioni in gara provenienti da Veneto, Friuli Venezia Giulia, Lazio, Trentino Alto Adige, Lombardia e Piemonte a rappresentare 59 aziende vinicole. Le tre commissioni giudicatrici, composta in totale da 21 esperti, ha decretato i vincitori per ogni categoria, annunciando i vincitori nel corso della cerimonia di premiazione tenutasi nella suggestiva Aula Magna della Scuola Enologica di Conegliano. Gli Incroci Manzoni sono una prestigiosa produzione autoctona italiana che incarna i valori dell’eccellenza, dell’orgoglio e della passione enologica e vitivinicola. Nati a Conegliano nella scuola enologica più antica d’Italia, dalla ricerca del professore Luigi Manzoni da cui prendono il nome, i vini Incrocio Manzoni sono prodotti in oltre 600 ettari dal nord al sud Italia (anche nelle isole maggiori) e ammessi in 1 DOCG, 8 DOC e 55 IGT che ne certificano la provenienza e la qualità.

NON SOLO UN CONCORSO MA UN FESTIVAL SENSORIALE – Quello organizzato alla Scuola Enologica di Conegliano è un vero e proprio Festival che ha accompagnerà gli ospiti in un percorso sensoriale tra degustazioni e visite guidate alla scoperta dei vini Incrocio Manzoni. Domenica 17 novembre le degustazioni, ospitate nell’aula magna dell’università, proporranno dalle ore 10.30 alle 18.30 le migliori produzioni Incroci Manzoni delle cantine di tutta Italia e saranno curate dagli studenti della Scuola Enologica che, per un giorno, prenderanno le vesti di cicerone accompagnati dai sommelier di AIS Veneto e dall’Unione Ex Allievi ( 10,00 €/cad. - degustazioni libere, calice e sacchettino).

Un ricco programma di degustazioni guidate uniranno l’esperienza dell’assaggio con la componente culturale propria della storia dei vini d’eccellenza quali gli Incroci Manzoni. Si inizierà alle ore 12 (domenica) presso la Bottega del Vino con la degustazione "Incroci tra formaggi e vino: il contributo di Manzoni nel dialogo tra Bacco e Aristeo" a cura degli studenti della Scuola Enologica. A seguire alle ore 13.00, presso l’Aula Degustazione, “I quattro Incroci Manzoni: un percorso di ricerca e qualità" a cura dei Sommelier AIS Veneto. Alle ore 16.00, nella storica Bottega del Vino, "I promessi incroci: il Manzoni si racconta" a cura degli studenti della Scuola Enologica. Conclude la proposta delle degustazioni guidate, alle ore 17.00 in Aula Degustazione, "Sua maestà Manzoni bianco: tra territori e stili" a cura dei Sommelier AIS Veneto. (5€/cad. – numero chiuso su prenotazione)

“Vogliamo celebrare un grande vino che raccoglie in sé il valore della ricerca in campo enologico, il valore della produzione e del lavoro delle aziende visionarie e il valore dello studio e della trasmissione della conoscenza propria del nostro istituto con gli studenti e i docenti che ne fanno parte” – dichiara Mariagrazia Morgan Dirigente Scolastica dell’I.S.I.S.S. G.B. Cerletti di Conegliano – “Gli studenti saranno sempre più protagonisti del loro Campus, mettendosi a disposizione anche per questo concorso gestendo l’accoglienza dei visitatori e affiancando le cantine nella due giorni dedicata agli Incroci Manzoni.”

UN PERCORSO ALLA SCOPERTA DEL MUSEO MANZONI E DELLA TENUTA DELLA SCUOLA ENOLOGICA - Il Museo Luigi Manzoni trova degna collocazione nello storico reparto di Scienze Naturali all’interno dell’Istituto “Cerletti” dove operò per quasi cinquant’anni. Migliaia di visitatori, anche dall’estero (es. Cina e Giappone). Il percorso museale, nato per volontà di un gruppo di insegnanti e col contributo di centinaia di ex studenti, parla di storia naturale ma anche di innovazione nella fotografia (ricerca scientifica, catalogazione, ingegneria meccanica e fotografia).  A partire dalle ore 14 di sabato 16 novembre, per proseguire dalle ore 10.00 domenica 17, si terranno le visite guidate gratuite al “Museo Luigi Manzoni” e ai Vigneti Manzoni della Scuola Enologica Le visite saranno animate dagli studenti e dai docenti della Scuola Enologica.

INFORMAZIONI E PRENOTAZIONI – Le prenotazioni per le visite guidate e le degustazioni sono gestite dall’Ufficio IAT di Conegliano contattabile al numero 0438.21230 e alla mail iat@comune.conegliano.tv.it

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tumore incurabile, il sorriso di Giorgio De Longhi si è spento a 57 anni

  • Acqua micellare: le verità nascoste

  • Diabete e festività: come scegliere i cibi senza rinunce

  • Schianto contro un'auto mentre torna da lavoro, muore operaio 49enne

  • Picchia un bambino per rubargli la borsa della madre: panico fuori dall'asilo

  • Torna la neve a bassa quota: stato di attenzione nella Marca

Torna su
TrevisoToday è in caricamento