rotate-mobile
Mercoledì, 7 Dicembre 2022
Attualità Conegliano

Oltre cento volontari per la Corri in rosa di domenica

Start da via De Gasperi alle 10, poi si correrà e si camminerà anche in Calpena. San Vendemiano pronta ad accogliere quasi 2600 donne in corsa per le donne

Se le donne dell’ottava edizione della Corri in rosa saranno quasi 2600, a rendere possibile l’evento ci saranno anche loro, i volontari. Quelli “chiamati a rapporto” per questa grande manifestazione di solidarietà sono oltre cento. Domenica 13 novembre a San Vendemiano daranno, ancora una volta, il loro contributo, fondamentale nel mondo dell’associazionismo. Dalla preparazione dei pacchi gara al trasporto dei materiali, dall’allestimento del “villaggio rosa” alla distribuzione, dalla presenza in segreteria a quella sui percorsi, dalla preparazione dei ristori alla gestione del pasta party, dalla sistemazione delle transenne all’intervento relativo alla chiusura dei percorsi e alla sicurezza.
 
“Un grazie speciale va i nostri volontari, che come sempre hanno buttato il “cuore oltre l’ostacolo” per questa grande manifestazione di solidarietà - commenta Francesco Sartori, presidente di Tri Veneto Run, società organizzatrice dell’evento con Maratona di Treviso - abbiamo al nostro fianco persone generose che dedicano il loro tempo agli altri, permettendo la realizzazione di eventi come la Corri in rosa. C’è sempre tanto da fare, tanto da lavorare dietro le quinte di un evento come questo, ma i sorrisi che vedremo domenica saranno il miglior ringraziamento per lo staff e per i volontari”.
 
Domenica alle ore 10.00 da via De Gasperi, di fronte al municipio, lo start ufficiale dell’evento tutto al femminile che porterà le partecipanti a camminare o correre 6,5 o 13 chilometri (questi i due percorsi proposti dagli organizzatori) nel territorio di San Vendemiano con anche un tratto nella bellissima zona della Calpena. Un modo, piacevole, per passare una domenica mattina tutta al femminile, unendo due finalità molto importanti, la promozione dell’attività fisica e la prevenzione alla lotta al tumore al seno.
 
Dal 2014, quando la Corri in rosa è nata a San Vendemiano, fino a oggi hanno partecipato alla manifestazione sanvendemianese 40.191 donne. Grazie a questa partecipazione Asd Tri Veneto Run ha devoluto all’associazione per la lotta ai tumori Renzo e Pia Fiorot, per contribuire al pagamento delle rate del mammografo installato nell’ospedale Santa Maria dei Battuti di Conegliano e attivo per il servizio di screening dell’Ulss 2 Marca Trevigiana, 91.628,10 euro. Fino al 12 ottobre di quest’anno il mammografo “rosa” ha effettuato oltre 64.000 mammografie.

unnamed(3)-4
 
Ma ormai è tempo di scendere per “strada” per calcare i chilometri della solidarietà. Ad aprire le “danze rosa” la madrina, la coneglianese Alessandra Fior, testimonial dell’Airc (e influencer del triathlon) che dopo aver lottato contro un tumore al seno, scoperto a fine 2019 (con intervento a marzo 2020), ha scelto di prendere parte all’ottava Corri in rosa. Nel fiume rosa che non si ferma e continuare a camminare sul viale della solidarietà ci sarà anche la quarantatreenne.
 
San Vendemiano inizierà a colorarsi di rosa, già domani, sabato 12 novembre: vicino al palaghiaccio il “villaggio rosa” sarà aperto dalle 9 alle 12 e dalle 14 alle 18, per le operazioni di consegna dei pettorali. Domenica 13 novembre invece apertura della segreteria organizzativa dalle ore 8.00. Dalle ore 9 ci sarà l’animazione con Radio Company e dalle 9 alle 9.30 il riscaldamento con le istruttrici del Joy Club. Alle 10.00 la partenza: a fare da apripista ci saranno i ciclisti del Velo Club, i triathleti di Silca Ultralite Vittorio Veneto e gli atleti in footbike di Atl-Etica San Vendemiano. Alle 11.00 prevista l’apertura del pasta party e alle 12.30 le premiazioni dei gruppi più numerosi e dell’iscritta più anziana e più giovane.
 
Ad animare il “parterre” i gazebi di Tulipano, Alì Supermercati, Girls Power, Supermercati Scottà, Amc Pentole, Avis San Vendemiano, Perbacco Foodtruck, Atl-Etica San Vendemianoi e Joy Club. La Farmacia Carli, impegnata nella misurazione della pressione sanguigna alle donne. L’Asd Hercules (military fitness) il cui campo di allenamento di via San Giuseppe sarà toccato proprio dal tracciato della Corri in rosa, proporrà alle partecipanti una “pausa allenante”, con un paio di ostacoli e un veloce esercizio a corpo libero.
 
A sostenere la Corri in rosa, evento organizzato da Asd Tri Veneto Run con il supporto tecnico di Maratona di Treviso, sotto l’egida dell’Us Acli di Treviso, ci sono stati, oltre al Comune di San Vendemiano (con anche la Polizia Locale), ci sono i volontari delle seguenti associazioni: Atletica Silca Conegliano, Silca Ultralite Vittorio Veneto, Atl-Etica San Vendemiano, Nuova Atletica Tre Comuni, Lepri Strache di Vidor, Velo Club di San Vendemiano, Ice Team Sanve, Asd Hercules, Protezione Civile e Alpini. Tra i partner, Manuel Caffè, Il Tulipano, Farmacia Carli, Alì Supermercati, Banca Prealpi SanBiagio, San Benedetto, Scatolificio Sarcinelli, Doge Logistica, Gammasport, De Giusti Prosecco, Biemmereti – Sogno Veneto, Perlage Winery, Autofficina Ghizzo, Silca SpA, Centro Frutta Conegliano, Gac Service, Best Western Hotel Canon d’Oro. Media partner Radio Company, Oggitreviso e Tribuna di Treviso.
 
Per informazioni su quest’edizione e su quelle passate visitare sito www.corrinrosa.run, la pagina Facebook “Corri in rosa” e il canale Youtube “Treviso Marathon”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Oltre cento volontari per la Corri in rosa di domenica

TrevisoToday è in caricamento