Consegnati a Zaia 5mila euro donati da Keyline per la montagna veneta

saranno versati nel fondo “Veneto in ginocchio", istituito per aiutare le popolazioni locali a ripristinare i gravi danni provocati dal maltempo di fine ottobre scorso

La consegna dell'assegno

Lunedì mattina Mariacristina Gribaudi e Massimo Bianchi, titolari della Keyline di Conegliano, azienda che produce chiavi e macchine duplicatrici, hanno consegnato a Luca Zaia, presidente della Regione Veneto, l’assegno di 5 mila euro destinato al fondo “Veneto in ginocchio", istituito per aiutare le popolazioni locali a ripristinare i gravi danni provocati dal maltempo di fine ottobre scorso.

La donazione era stata decisa dal comitato scientifico culturale dell’azienda trevigiana e annunciato nel corso del brindisi aziendale prima di Natale. Keyline, va ricordato, appartiene al Gruppo Bianchi 1770 che opera nel settore delle chiavi da quasi 250 anni, un business che ha preso avvio proprio in Cadore, a Cibiana, una delle zone particolarmente colpite dal maltempo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Saluta il figlio, poi il tragico malore in casa: muore a 46 anni

  • Trovata cadavere Rosanna Sapori, giornalista «scomoda» del Nordest

  • Tragedia da "Ciao bei": aiuto cuoco muore per un malore

  • Malore improvviso in casa porta via alla vita Irene, 46enne madre di famiglia

  • Cadavere affiora dal Monticano, è il corpo di Marco Dal Ben

  • Blitz antidroga della polizia locale sui bus degli studenti del "Turazza"

Torna su
TrevisoToday è in caricamento