rotate-mobile
Martedì, 23 Aprile 2024
Attualità Conegliano

Marcia di Primavera con l’Associazione “La Nostra Famiglia”

Lunedì 1° maggio la 49^ Marcia di Primavera e 29^ Marcia del Sorriso. Gli Alpini e La Nostra Famiglia anche quest’anno organizzano la ormai storica Marcia di Primavera - Marcia del Sorriso sulle colline attorno Conegliano

Ritorna anche quest’anno la tradizionale Marcia di Primavera a favore dei bambini e ragazzi che frequentano l’Associazione “La Nostra Famiglia”. Rimane sempre una grande emozione poter camminare in compagnia, per solidarietà, amicizia, benessere sulle colline di Conegliano. La Marcia di Primavera, che si avvia speditamente verso i 50 anni di vita, rappresenta sempre un appuntamento da non perdere, da vivere insieme ai bambini e ragazzi che frequentano i presidi de La Nostra Famiglia, ma anche un momento di solidarietà da vivere all’aperto, da condividere con il territorio in un contesto paesaggistico di rara bellezza ed ora Patrimonio dell’Umanità. La Primavera è stata scelta da diversi anni dagli Alpini insieme all’Associazione "La Nostra Famiglia" per realizzare una iniziativa suggestiva: una marcia insieme con persone meno fortunate, accompagnandoli con gioia in un percorso tra la città e la campagna, panorami mozzafiato, fatto di affetto nei loro confronti, di partecipazione alla loro voglia di vivere. Questa iniziativa ha anche un valore simbolico in quanto rappresenta il percorso fatto dai bambini e ragazzi per frequentare i Centri di Riabilitazione. Obiettivo dell’iniziativa è il coinvolgimento di scuole, gruppi, associazioni, famiglie per un gesto di solidarietà, condivisione e amicizia, stando insieme ai bambini per una festa di colori.

Gli alpini, una presenza importante

L'iniziativa, voluta dagli Alpini coinvolge i gruppi degli alpini del territorio che si sono lasciati positivamente contagiare e loro sono l’anima della manifestazione, gente che sa costruire legami profondi con le iniziative in cui crede, che vi impegna uomini, idee, una rete di relazioni forti nel territorio. La festa sarà grande se tutti comprenderemo la grande voglia di vivere che caratterizza le persone disabili. Il loro stile è quello di fare cose grandi in modo semplice e con una volontà tenace e carica di umanità.

Fondazione di Comunità Sinistra Piave cammina con La Nostra Famiglia

Alla Marcia saranno presenti anche le noci solidali di Fondazione di Comunità, che in questa bella occasione di condivisione e solidarietà chiude la Campagna Noci 2022. Al termine della camminata si potranno ritrovare le energie gustando le noci solidali che, grazie ai ragazzi del Centro di Lavoro Guidato de La Nostra Famiglia di Mareno, sono state confezionate in speciali sacchetti, dono per ogni partecipante e che contengono anche un segnalibro a ricordo della giornata.

Fondazione di Comunità cammina a fianco de La Nostra Famiglia da tanti anni sostenendo i progetti “Km di solidarietà”, che garantisce a circa 95 ragazze e ragazzi della struttura il servizio di trasporto dal domicilio al Centro di Riabilitazione di Costa di Conegliano, e “Abili Bocce” che offre la possibilità agli ospiti del Centro di Lavoro Guidato di Mareno di Piave di praticare uno sport come percorso di relazione, sviluppo dell’autonomia e inclusione sociale.

Testimonial: Antonio Fantin campione paralimpico

Antonio Fantin, è un campione di nuoto paralimpico. Oro nei 100 metri stile libero ai Giochi di Tokyo2020. Ai campionati mondiali di Madeira (Portogallo) ha abbassato il record del mondo di stile libero per la sua categoria. E’ pluricampione mondiale ed europeo.

A tre anni gli viene diagnosticata una rarissima malformazione artero-venosa. Deve affrontare un’operazione molto rischiosa, ma con il supporto di una famiglia che prega e lotta con lui riesce a superarla.  Una storia di allenamenti e sacrifici, di ortopedici e fisioterapisti, carrozzine e tutori, allenatori e amici insostituibili, le difficoltà diventano opportunità. Un percorso di rinascita perché a sedici anni comincia a vincere l’oro alle Paralimpiadi di Tokyo, da questo momento comincerà a collezionare record e medaglie a tutti i livelli.

Antonio è anche uno scrittore, con il suo libro “Punto. A Capo“ racconta la sua storia di rinascita, la storia di un bambino che ha saputo trasformare la disabilità in un sogno. Infatti nella presentazione afferma che il libro è dedicato ai piccoli e grandi sognatori, che continuano a inseguire i loro obiettivi senza curarsi di tutti gli ostacoli che la vita gli pone davanti. Da un sognatore nasce sempre un vincitore, di questo sono profondamente convinto.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Marcia di Primavera con l’Associazione “La Nostra Famiglia”

TrevisoToday è in caricamento