rotate-mobile
Martedì, 18 Gennaio 2022
Attualità Conegliano

Conegliano conferma i Panevin: «Al massimo otto in tutto il Comune»

Il Comune amministrato dal sindaco Fabio Chies va in controtendenza rispetto alle ordinanze di Treviso, Arcade e Susegana. Tempo fino al 20 dicembre per presentare richiesta: vietati botti e fuochi d'artificio

Via libera ai Panevin 2022 nel Comune di Conegliano: dopo i falò cancellati a Treviso, Arcade e Susegana, la giunta coneglianese ha deciso di confermare l'appuntamento con la tradizione per la sera del 5 gennaio.

Come riportato da "La Tribuna di Treviso", a Conegliano potranno essere allestiti non più di otto Panevin pubblici tra il centro cittadino e le frazioni. Le richieste di autorizzazione dovranno essere presentate in Comune entro lunedì 20 dicembre. Il Comune ha definito i Panevin "eventi culturali appartenenti al patrimonio storico e culturale del paese. Nel 2020 erano stati cancellati a causa della pandemia ma quest'anno il Comune non vuole rinunciare alla tradizione dei falò. I Panevin potrebbero essere annullati solo con il passaggio del Veneto in zona rossa, un'ipotesi ancora lontana secondo quanto riferito lunedì dal Governatore Luca Zaia.

Le regole

I falò allestiti nel terriorio comunale non potranno essere più alti di 5 metri, vietati i petardi e i fuochi d'artificio. Gli organizzatori dovranno trovare del personale incaricato di vigilare sul rispetto delle norme anti-Covid. Dovrà essere presente sul posto anche una squadra di pronto intervento in caso di necessità. Per partecipare al Panevin non sarà necessario esibire il Green Pass.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Conegliano conferma i Panevin: «Al massimo otto in tutto il Comune»

TrevisoToday è in caricamento