rotate-mobile
Mercoledì, 19 Giugno 2024
Attualità Conegliano / Passerella degli Alpini

Conegliano, Passerella degli Alpini rimessa a nuovo: 700 ore di lavoro

Dopo l'inaugurazione del Ponte San Martino, cinquanta volontari delle Penne Nere hanno sistemato anche il camminamento che unisce il ponte di San Martino con quello della Madonna aperto nel 2005 e bisognoso di una sistemata

Dopo il restauro e la riapertura del Ponte di San Martino, a Conegliano è stata riportata al suo splendore anche la Passerella degli Alpini. Realizzata nel 2005 dalla Sezione Alpini di Conegliano, la passerella, che unisce il ponte di San Martino con quello della Madonna, negli ultimi tempi necessitava di più di qualche ritocco. Alcune delle tavole che la compongono sono state sostituite in quanto logore e rovinate, le rimanenti sono state lavate, carteggiate e alla fine sono state date alcune generose passate di impregnante.

L’operazione ha richiesto oltre 700 ore di lavoro, portato a termine con perizia da una cinquantina di volontari alpini divisi su più turni. Il sindaco Fabio Chies, in più occasioni si è recato a complimentarsi con gli Alpini provenienti da tutti e 30 i Gruppi che compongono la Sezione di Conegliano. Grazie al loro gratuito impegno possiamo ritornare a passeggiare sulla passerella, godendo della suggestiva vista sul Monticano. L’opera rientra in uno dei tanti impegni che gli Alpini intendono realizzare in attesa del Centenario della Sezione di Conegliano nel 2025, anno in cui la Città ospiterà il Raduno del 3° Raggruppamento Triveneto.

Passerella degli Alpini-2

I commenti

Il presidente della Sezione Alpini di Conegliano, Gino Dorigo, ha voluto ringraziare per l’operoso impegno i tanti alpini che si sono resi disponibili e in particolar modo il responsabile logistico, Alessandro Cenedese.
Il sindaco Fabio Chies, sulla sua pagina Facebook, ha scritto: «Quando dici agli Alpini che servirebbe una mano di impregnante sulla passerella, arrivano in forze. Straordinari, nient’altro da dire. Gli Alpini ci sono sempre, eredi di grandi valori ed altissimo senso del dovere, con il cuore aperto e l’animo pulito».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Conegliano, Passerella degli Alpini rimessa a nuovo: 700 ore di lavoro

TrevisoToday è in caricamento