Conegliano, una sala per le audizioni protette in memoria di Irina Bacal

Nel marzo 2017 la ragazza venne assassinata dal fidanzato, di cui era incinta. L'aula è stata allestita all'interno del Commissariato di Conegliano grazie all'aiuto del Soroptimist Club di Conegliano e Vittorio Veneto

Irina Bacal

In occasione della giornata internazionale contro la violenza di genere è stata approntata una nuova sala per le audizioni protette delle vittime di violenza presso il Commissariato di Conegliano. La stanza, allestita dall’Associazione Soroptimist club di Conegliano di Vittorio Veneto, nell’ambito del progetto “Una stanza tutta per sé”, è stata arredata  per ospitare le vittime di violenze ed eventuali figli minori e ricordare una giovane donna, Irina Bacal, vent’anni, vittima di femminicidio il 19 marzo 2017.

Il nuovo ambiente, accogliente e corredato di giochi, arredi ad hoc e decorazioni dedicate ai più piccoli, verrà utilizzata dalla polizia per l’ attività di polizia giudiziaria, escussioni e denunce nei riguardi delle fasce più deboli. Costituisce un’ area dedicata e confortevole per le persone che trovano il coraggio di raccontare le loro vicissitudini, al fine di contemperare le esigenze investigative con quelle di tutela dei minori, delle donne e di ogni altro soggetto vittima di maltrattamenti, violenze sessuali o stalking.

WhatsApp Image 2020-11-25 at 11.55.38-2

Lo scopo è trasmettere serenità, garantire la privacy e ricreare ai fini dell’ascolto un ambiente in cui si evita di usare il telefono e la donna possa sentirsi ancora più a suo agio, evitando il rischio della vittimizzazione secondaria quale esposizione a nuove sofferenze.

«Ringrazio Federica Della Libera -ha sottolineato il dirigente del Commissariato di Conegliano, Vincenzo Zonno- per l'opportunità che è stata data di realizzare questa stanza che stiamo già utilizzando da qualche giorno».

WhatsApp Image 2020-11-25 at 11.55.39-2

Anche l'Arma dei carabinieri ha partecipato oggi, mercoledì 25 novembre, all'iniziativa delle "scarpe rosse" promossa in mattinata a Conegliano da Enti e Autorità locali, nei pressi della scalinata degli Alpini, luogo simbolo della città, in occasione della giornata  internazionale contro la violenza sulle donne.

WhatsApp Image 2020-11-25 at 13.16.11-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, Zaia: «Zona arancione in Veneto durerà un paio di settimane»

  • Lascia un messaggio al bar: «Grazie, ho vinto quasi due milioni di euro»

  • Veneto zona arancione per un'altra settimana: «Penalizzati dall'ospedalizzazione»

  • Covid: l'intestino può essere responsabile della gravità e della risposta immunitaria

  • Dimagrire velocemente: che cos'è la dieta del riso

  • Gennaio 1985 la nevicata del secolo: il grande freddo a Treviso

Torna su
TrevisoToday è in caricamento