rotate-mobile
Giovedì, 25 Aprile 2024
Attualità Conegliano

Conegliano run in rosa, festa di corsa per 1.100

Grande successo per l’edizione inaugurale della manifestazione organizzata dal Running Team. Alla partenza anche Silvia Furlani, la runner friulana da 30 anni malata di sclerosi multipla

Musica e colori, divertimento e solidarietà. Conegliano Run in Rosa debutta in una domenica di sole e sorrisi. Circa 1.100 gli iscritti alla manifestazione podistica organizzata dal Running Team di Maurizio Simonetti. Tante donne, ma anche diversi uomini, provenienti da mezzo Veneto e anche dal Friuli. Si è corso e camminato scegliendo tra due percorsi – 5 e 9 km – che, dopo la partenza dalla centrale via XX Settembre, si sono snodati sulle colline, prima di fare ritorno nuovamente in Piazza Cima. E’ stata una mattinata di festa, colorata dalla fantasia di Michele Patatti Dj, dall’animazione del Duo G&G, presentatosi al via con un simpatico risciò rosa, e dai ritmi orientali delle danzatrici del gruppo Amira’s Bellydancers. Ad aprire il gruppo, le footbike di Atl-Etica San Vendemiano, società in prima fila non solo per i risultati sportivi che sta ottenendo nell’atletica, ma anche nella promozione del nuovo monopattino sportivo.

“Una giornata meravigliosa, il miglior modo per avvicinarsi alla festa dell’8 marzo: gli organizzatori sono stati fantastici”, ha commentato il sindaco di Conegliano, Fabio Chies, presente alla partenza insieme alla collega di Ponte di Piave, Paola Roma, affezionata frequentatrice delle corsa in rosa che si disputano in varie parti della provincia. La manifestazione era patrocinata dal Comune di Conegliano e si è svolta sotto l’egida di AICS.

Allo start anche Silvia Furlani, la runner friulana da 30 anni malata di sclerosi multipla. Silvia è partita con un’ora d’anticipo rispetto al gruppo, in modo da arrivare al traguardo entro mezzogiorno. Nella gara degli applausi ha vinto anche lei, che da una vita porta in giro per le corse di tutta Italia il suo messaggio di ottimismo e forza. «Domenica prossima sarò alla mezza maratona di Isernia. Poi ho tante altre corse in programma. Oggi è stata dura, il percorso era impegnativo. Ma lo sport è vita e io, nonostante la malattia, cerco di viverla al meglio».

Il secondo gruppo più numeroso

Festa doppia per Chiara, di Mareno di Piave, che ha approfittato della Conegliano Run in Rosa per celebrare insieme alle amiche un originale addio al nubilato. Al traguardo, poi, per tutte le partecipanti, un mazzetto di mimose donato dalla fioreria Millefiori di Mareno di Piave. Premiati anche i gruppi più numerosi: l’Allegra Comitiva di Bidasio di Nervesa della Battaglia, con 52 iscritti; poi ATL-Etica San Vendemiano, Le Strambe, il Gruppo De Faveri, i Mai Strachi e La Nostra Famiglia. 

Positivo il bilancio del Running Team Conegliano: «Abbiamo organizzato la prima edizione della Conegliano Run in Rosa in un paio di mesi. E’ stata una grande corsa anche per noi. Ma siamo felicissimi del risultato. Questa manifestazione ha un grande futuro: a Conegliano se ne sentiva la mancanza e i numeri potranno essere anche più alti. Questo è solo l’inizio. Diamo appuntamento a tutti, sin da adesso, all’edizione 2024».

Il ricavato della Conegliano Run in Rosa, tolti i costi organizzativi, andrà in beneficenza a Sogni Onlus e alla Nostra Famiglia di Conegliano, realtà importanti nel mondo del volontariato, con un occhio di riguardo per bambini e ragazzi. Alla Nostra Famiglia è stato devoluto, da parte dell’Allegra Comitiva di Bidasio, anche il premio per il gruppo più numeroso. Per il Running Team Conegliano l’impegno organizzativo si sposta ora sulla Corsa delle Rose, in programma a Lignano Sabbiadoro il 16 aprile.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Conegliano run in rosa, festa di corsa per 1.100

TrevisoToday è in caricamento