menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Armando Serena

Armando Serena

Denominazione Conegliano Valdobbiadene: «Bisogna ritrovare coesione»

Armando Serena, Presidente Gruppo Vinicolo e Distillati Liquori di Assindustria Venetocentro: «Dico no allo scontro sullo Statuto del Consorzio»

«Il Gruppo Vinicolo di Assindustria Venetocentro, che rappresenta le maggiori imprese imbottigliatrici nella Denominazione Conegliano Valdobbiadene, ha accolto con favore il parere espresso dai giuristi Nicola Lucifero e Stefano Dindo chiamati a dare un’interpretazione esatta dello Statuto del Consorzio di tutela. Questo autorevole parere riconosce, come da noi sostenuto, il ruolo di tutti i soggetti, con un’equa redistribuzione nella composizione del Consiglio di amministrazione dello stesso Consorzio, nella creazione di valore per questo vino e questo territorio». A dirlo è Armando Serena, Presidente Gruppo Vinicolo e Distillati Liquori di Assindustria Venetocentro.
 
«Consideriamo altresì prioritario che adesso tutte le parti lavorino per ristabilire coesione ed equilibrio in tutta la filiera, il nostro patrimonio primario. E’ infatti questa collaborazione, sedimentata in decenni di lavoro paziente, che ha portato al successo del prosecco Docg nel mondo e al benessere di una comunità. Sarebbe infatti deleterio che all’interno del Consorzio si aprisse un contenzioso sullo Statuto, del resto approvato e validato dal Ministero delle Politiche agricole e dalla Regione Veneto. Ne avremmo un danno operativo, in una fase quanto mai difficile per gli effetti della pandemia sanitaria, e un danno di immagine, che penalizzerebbe anche l’impegno promozionale e la valorizzazione di un territorio, ora patrimonio Unesco, impegnato convintamente nella creazione di una filiera del tutto sostenibile» continua Serena.


«Siamo certi che gli imprenditori di tutti i comparti – preso atto di questo autorevole parere giuridico che porterà a una governance rinnovata – sapranno ritrovare le ragioni per lavorare con coesione e spirito costruttivo per il bene della comunità e il suo sviluppo, con l’entusiasmo richiesta dalla ripartenza che ci auguriamo arrivi presto, dopo la pandemia» conclude Serena.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento