menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Da Castelfranco a Maputo per costruire il primo conservatorio del Mozambico

Dopo l'incontro con il magnifico rettore dell’Università mozambicana, il il direttore Stefano Canazza ha detto: “Il Conservatorio punto di riferimento per la formazione internazionale”

CASTELFRANCO VENETO Un anno fa è stato siglato il protocollo di collaborazione tra il Conservatorio Agostino Steffani di Castelfranco Veneto e il Dipartimento musicale di Maputo  con l’obiettivo di fondare il primo conservatorio nazionale in Mozambico. A un anno da quella stipula, Bernardino Beggio, direttore del progetto Erasmus di Castelfranco ha tenuto a Maputo una serie di incontri importanti in Africa, culminati con la riunione col magnifico rettore dell'Universidade Pedagogica, prof. Jeorge Ferrão (ex ministro mozambicano dell'educazione). “Il Conservatorio Steffani si conferma punto di riferimento in crescita per progetti di respiro internazionale - conferma Stefano Canazza, direttore dell’istituto di Castelfranco - il nostro impegno è quello di essere non solo l’Università della provincia, ma di portare il knowhow italiano nei luoghi in cui la formazione musicale si sta strutturando”.

Il giro di consultazioni segue alcuni progetti che hanno già visto in Mozambico docenti dello Steffani. “Siamo entrati nella fase operativa. Il conservatorio deve fornire indirizzi e linee guida sul livello tecnico e artistico - conferma Beggio - Nei colloqui ufficiali si è parlato del futuro dell'Educazione Musicale in Mozambico e dell'idea di creare un'Agenzia Erasmus nel Paese. Oltre al sottoscritto erano presenti Stella Mendonça, Maurilio Cacciatore e lo staff del dipartimento di Arte e  Comunicazione e delle Relazioni Internazionali dell'università”.

Il protocollo Italia Mozambico è stato reso possibile dal programma Erasmus+ che dal 2014 al 2020 permette di realizzare progetti con paesi al di fuori dell'Unione Europea (cosiddetti Partner Countries). Nel caso del Mozambico, lo Steffani è intervenuto non per semplici scambi, ma direttamente nella formazione del primo conservatorio nazionale. Anima di questa partnership internazionale è Stella Mendonca, cantante e docente mozambicana, direttore della fondazione Musiarte di Maputo.

Il protocollo Italia Mozambico vede infatti un progetto di collaborazione con la fondazione Musiarte, creata e diretta dalla cantante Stella Mendonca, che ha come obiettivo la creazione di un Conservatorio Nazionale  (Conservatorio Nacional de Musica e Artes Dramaticas.) Tale progetto è supportato in prima persona dal Ministro dell'educazione del Mozambico. Si avvarrà della collaborazione di due altre istituzioni: Universidade Pedagogica e Istituto da Formacao de Profesores. In questa prima fase, preparatoria di un progetto futuro più ampio, è previsto l'invio da parte dello Steffani di alcuni docenti con il compito di formare personale docente in loco. E' prevista inoltre la visita al nostro Istituto di personale amministrativo per prendere conoscenza della nostra organizzazione.

UP 2 maggio 2018-2

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Covid, Zaia: «Veneto rischia di tornare in zona arancione»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento