Emergenza Covid-19: Contarina attiva una nuova linea telefonica

Gli utenti possono utilizzare questo nuovo numero, oltre ai consueti riferimenti (num. verde 800.07.66.11 per le chiamate da telefono fisso e il numero 0422/916500 da cellulare) per richiedere informazioni sulle fatture e sul servizio rifiuti

Un mezzo Contarina

Contarina desidera confermare una volta di più la massima disponibilità verso le utenze che stanno attraversando situazioni di difficoltà a causa dell’emergenza COVID-19, per concordare le soluzioni più opportune per la gestione delle fatture. L'azienda ha già messo in atto varie misure, sostenendo un importante impegno finanziario, tra cui: scadenze di pagamento differite di 30 giorni senza more o interessi, rateizzazione su richiesta e concessioni di dilazioni con piani personalizzati senza oneri. Verranno individuate anche altre iniziative in favore delle imprese colpite dall’emergenza sanitaria. Su questo punto, il Consiglio di Bacino Priula – ente che rappresenta i 49 comuni proprietari di Contarina – si sta già confrontando in modo aperto e proficuo con le Associazioni di categoria, con le quali si sta organizzando la prossima seduta del Tavolo Permanente di confronto, previsto tra pochi giorni.

«Inoltre, proprio per gestire in maniera tempestiva le migliaia di richieste che riceviamo ogni giorno, abbiamo attivato per questo periodo di emergenza un nuovo numero di telefono per le chiamate da cellulare: 0382/083162. Invito nuovamente imprese, attività commerciali e famiglie alla massima collaborazione e correttezza: chi è in difficoltà, ci contatti»: dichiara il Direttore Generale di Contarina, Michele Rasera.

michele-rasera-2

Gli utenti possono utilizzare questo nuovo numero, oltre ai consueti riferimenti (num. verde 800.07.66.11 per le chiamate da telefono fisso e il numero 0422.916500 da cellulare) per richiedere informazioni sulle fatture e sul servizio rifiuti: nuove attivazioni, modifiche ai contratti, consegna contenitori, ecc. Si ricorda ai cittadini che tutti i numeri sono attivi anche al pomeriggio e al sabato mattina, fasce orarie in cui le linee sono più libere. Inoltre, è possibile chiedere chiarimenti tramite mail scrivendo all’indirizzo contarina@contarina.it e resta sempre attivo il servizio di Sportello online.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

«Questa emergenza sanitaria sta avendo importanti ripercussioni economiche, soprattutto per alcuni settori come quello turistico e ristorativo, ma non solo. Ogni caso è diverso e ogni azienda ha delle esigenze proprie da valutare e di cui tener conto -conclude il direttore Rasera- Il nostro obiettivo è di assistere chi ne ha effettivo bisogno, dando tutte le risposte necessarie nel minor tempo possibile. A chi ci contatta in merito alle fatture, sia tramite telefono sia tramite mail, la bolletta verrà “congelata” fino a quando non sarà ricontattato dai tecnici di Contarina».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid-19: allarme arancione in Veneto, Zaia temporeggia sull'ordinanza

  • Torna l'ora solare, quando vanno spostate le lancette

  • Nuovo Dpcm, Conte ha firmato: ecco che cosa cambia da lunedì

  • Pranzo tra amici si trasforma in un focolaio Covid: trovati quindici positivi

  • Covid, Zaia: «In arrivo nuova ordinanza per limitare gli assembramenti»

  • Focolaio Covid a La Madonnina di Treviso: trovate 9 persone positive

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TrevisoToday è in caricamento