Giuliano Pavanetto riconfermato alla guida del Consiglio di Bacino Priula

Tanti i progetti che vedranno impegnati il direttivo nei prossimi 5 anni di mandato, mirati sia a potenziare il ruolo di governo del Priula nella gestione dei servizi, con una visione sempre più sovracomunale che abbraccia l’intero bacino territoriale; sia a rafforzare la propria società in house Contarina

Giuliano Pavanetto

L’Assemblea dei Sindaci, che ha visto riunirsi oggi i 49 Comuni soci del Bacino Priula, ha confermato all’unanimità le cariche attuali: Giuliano Pavanetto in qualità di Presidente e tutti i componenti del Comitato di Bacino: Giacinto Bonan – vicesindaco di Villorba, Franco Bonesso – assessore a Trevignano, Paolo Galeano – sindaco di Preganziol, Ennio Martignago - assessore a Povegliano, Gianpietro Mazzarolo - vicesindaco di Castelcucco e Christian Schiavon – assessore a Treviso.

«Ringrazio tutti i Sindaci per la fiducia a me accordata ed espressa anche all’intero Comitato di Bacino -dichiara il Presidente Giuliano Pavanetto- Con oggi si apre un nuovo quinquennio che - come Amministratori - ci deve vedere sempre più uniti, consapevoli che una gestione dei rifiuti e dell’ambiente razionale, coerente e trasparente contribuisce in maniera sostanziale al corretto sviluppo del nostro territorio e della nostra Comunità. Infatti, territorio e Comunità, a cui dobbiamo attenzione e rigore istituzionale, restano i referenti primi e ultimi dell’operato del Consiglio di Bacino Priula».

Tanti i progetti che vedranno impegnati il direttivo nei prossimi 5 anni di mandato, mirati sia a potenziare il ruolo di governo del Priula nella gestione dei servizi, con una visione sempre più sovracomunale che abbraccia l’intero bacino territoriale; sia a rafforzare la propria società in house Contarina con l’obiettivo di salvaguardare la sua mission pubblica ed allo stesso tempo garantire e potenziare l’organizzazione industriale dell’azienda. Tutte le scelte vedranno sempre coinvolta l’Assemblea dei Sindaci, a cui spettano scelte e decisioni oltre che la libertà di indirizzare e dare suggerimenti e nuovi impulsi per lo sviluppo di attività ed iniziative a servizio dei cittadini e per la tutela dell’ambiente.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Remo Sernagiotto ricoverato al Ca' Foncello: «Condizioni disperate»

  • Zaia, nuova ordinanza: «Capienza ridotta in negozi e centri commerciali»

  • Malore improvviso al rifugio: 62enne muore tra le braccia della compagna

  • Guida Michelin 2021: i ristoranti stellati nel trevigiano

  • Metodo Bianchini: come perdere peso senza rinunce

  • Covid, nuova ordinanza di Zaia: «Riapriamo i negozi di medie e grandi dimensioni al sabato»

Torna su
TrevisoToday è in caricamento