Attualità

Covid, Zaia: «Spero che il Governo tolga il coprifuoco e allenti le restrizioni»

Lunedì 17 maggio la decisione della cabina di regia. Da martedì 18 maggio saranno disponibili 80mila nuovi posti per le prenotazioni dai 40enni in su. Ipotesi seconde dosi in Veneto per i turisti italiani

Luca Zaia e l'assessore Lanzarin

«Queste sono ore cruciali per il futuro dell'Italia. Oggi ci sarà la Cabina di regia per decidere l'abolizione o meno del coprifuoco e le nuove linee guida per locali, piscine e palestre. Il virus, anche se in netto calo, continua ad esserci ma la buona notizia è che i vaccini stanno funzionando. I virus respiratori sono legati all'andamento delle stagioni quindi, anche quest'anno, con l'arrivo dell'estate il virus scomparirà. Ecco perché penso che il Governo debba buttare il cuore oltre l'ostacolo togliendo il coprifuoco e dando più libertà alle attività commerciali. Cerchiamo di far ripartire l'economia allentando le restrizioni». Lunedì 17 maggio Luca Zaia inizia con queste parole il nuovo punto stampa sull'emergenza Covid in Veneto. «Il primo tampone fai da te è stato approvato nelle scorse ore anche per l'Italia. Il costo sarà di pochi euro e renderà molto più semplice l'attività di screening» ha anticipato il Governatore.

La campagna vaccinale

«Nelle ultime 24 ore sono 28.317 le dosi somministrate in Veneto - prosegue Zaia - Gli Over 80 vaccinati hanno raggiunto il 96,4% del totale, i 70enni sono all'83,7%, i 60enni sono al 78% tra vaccinati e prenotati mentre i 50enni hanno raggiunto il 65% in poco più di 9 giorni. In due giorni i 40enni sono già arrivati al 41%. Ad oggi abbiamo ancora duemila posti liberi per le prenotazioni. Dal 9 al 16 giugno ci saranno 80mila nuovi posti a disposizione dei cittadini dai 40 anni in su. Si potrà prenotarli a partire da domani, martedì 18 maggio. Chiaro che se i 40enni non si prenoteranno in gran numero siamo pronti ad aprire le prenotazioni anche per i 30enni e 20enni. Vaccini permettendo vogliamo vaccinare anche gli operatori dei centri estivi. Dalle prossime settimane dovrebbero arrivare in Veneto 200mila dosi settimanali, per noi sono la fornitura che usiamo in due giorni, non sono tanti - spiega il Governatore - La dottoressa Russo sta poi lavorando ad una nuova circolare per anticipare i richiami da 42 a 35 giorni in caso di necessità. Per i malati oncologici e "fragili", invece, i richiami resteranno a 21 giorni. Stiamo lavorando, infine, sulla possibilità di somministrare le seconde dosi di vaccino ai turisti italiani in vacanza in Veneto».

Il bollettino di Azienda Zero

Nelle ultime 24 ore sono 173 i nuovi positivi a livello regionale su 9.147 tamponi fatti per un'incidenza dell'1,89%. I positivi attualmente in isolamento in Veneto scendono a 15.510 (220 per provincia). I ricoverati negli ospedali sono meno di mille (991) di cui 120 pazienti Covid nelle terapie intensive (276 i ricoverati non Covid in Rianimazione). Due i nuovi decessi nelle ultime 24 ore.

Il video della diretta

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Covid, Zaia: «Spero che il Governo tolga il coprifuoco e allenti le restrizioni»

TrevisoToday è in caricamento