Coronavirus, Zaia: «Stiamo lavorando a una nuova ordinanza»

Riguarderà il trasporto locale e i bambini da 0 a 3 anni. Presente al punto stampa l'assessore ai trasporti De Berti: chiesto un ritorno alla capienza originaria di autobus e treni

Un momento della conferenza stampa di martedì 2 giugno

Nel punto stampa di martedì 2 giugno il Governatore del Veneto, Luca Zaia, ha iniziato l'incontro tornando sul tema della banca del plasma, illustrato lunedì dalla dottoressa De Silvestro: «Avere un magazzino ipotetico di 6500 sacche di sangue di pazienti guariti non tornerà utile solo per nuove cure ma anche per molte altre ricerche mediche scientifiche».

La novità del giorno: «Stiamo preparando una nuova ordinanza che speriamo di pubblicare in settimana, al massimo a inizio della prossima - ha annunciato Zaia - Spero si risolva la partita degli 0-3, quindi dei centri estivi per l'accoglienza dei bimbi dagli 0 ai 3 anni. Ora sono lì nel limbo, noi abbiamo approvato come regioni le linee guida, ma al Governo ancora nulla. Stiamo cercando di partire anticipando il Governo. Non possiamo più far aspettare le famiglie, cercheremo di venirgli incontro correndo però un grande rischio se il Governo non ci dà il via libera. Rispetto ai centri estivi, soprattutto parrocchiali, non possiamo allargare ancora le norme in materia. Però stiamo valutando una nuova modifica delle linee guida, cercando di semplificarle il più possibile». Rispetto al trasporto pubblico locale al punto stampa ha preso parte anche l'assessore regionale ai Trasporti, Elisa De Berti: «Siamo convinti - ricorda Zaia - che bisogna tornare alle capienze originarie di treni e autobus.

Il bollettino di Azienda Zero

Ancora buone notizie dal bollettino diffuso da Azienda Zero per la giornata di martedì 2 giugno. Nessun nuovo nuovo decesso è stato registrato nelle ultime ore in provincia di Treviso. Solo una persona è risultata positiva al virus in provincia (277 i positivi in totale). Sono 2069 i negativizzati. Sgombre le terapie intensive, solo 4 pazienti restano ricoverati a Vittorio Veneto. Scende ancora il numero di persone in isolamento in provincia: 214. In Veneto i tamponi processati sono saliti a 689.285, 12mila in più rispetto a lunedì 1 giugno. 19162 le persone positive al virus, +8 rispetto a ieri. 1311 i cittadini in isolamento, 283 in meno di lunedì. «In sei giorni si dovrebbe arrivare ad avere zero persone in isolamento, se si continua con questa media» commenta il Governatore Zaia. 375 i ricoverati in tutto il Veneto, di questi 103 sono positivi al virus. 27 i ricoveri nelle terapie intensive di cui solo 5 persone positive. I dimessi dagli ospedali sono 3388 (+8). 1921 i morti (+3) di cui 1379 in ospedale. 86 i nuovi nati.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il video del punto stampa
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • L'auto si schianta fuori strada: morto un 22enne, due feriti gravi

  • Torna l'ora solare, quando vanno spostate le lancette

  • Vedelago, travolta e uccisa da un'auto di fronte al marito

  • I 6 piatti trevigiani che non possono mancare sulle tavole d'autunno

  • Auto sbanda e si ribalta, conducente in ospedale: è gravissima

  • Focolaio Covid a La Madonnina di Treviso: trovate 9 persone positive

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TrevisoToday è in caricamento