Coronavirus, Bauli dona 300 dolci agli Istituti San Gregorio di Valdobbiadene

Protezione civile e Avab sono subito state incaricate per la distribuzione. Il vice sindaco Razzolini: «Ancora una volta il volontariato unisce la comunità»

Il momento della consegna

Ben 300 confezioni di dolci sono stati donati dalla nota azienda veronese Bauli agli Istituti San Gregorio di Valdobbiadene, l’ente che si occupa della gestione delle residenze per anziani tra autosufficienti e non autosufficienti. La donazione si è concretizzata attraverso il coordinamento provinciale di Treviso della Protezione civile in collaborazione con l’Associazione volontari antincendio boschivo (Avab) di Valdobbiadene. Lunedì pomeriggio, grazie agli stessi volontari, è stato effettuato lo scarico delle confezioni e la consegna agli Istituti San Gregorio all'interno della cittadella socio-sanitaria valdobbiadenese.

Presente allo scarico e alla consegna anche il vicesindaco del Comune di Valdobbiadene, Tommaso Razzolini, grato per il gesto solidale e per il costante impegno dei volontari. «Desidero esprimere un grazie sincero - ha commentato il vicesindaco Razzolini - all’azienda Bauli per questa donazione che farà sicuramente piacere ai nostri anziani. Un bel gesto che dimostra quanto nel nostro territorio sia radicata la solidarietà, anche e soprattutto in questo difficile periodo di emergenza sanitaria legata al Coronavirus». 

«Il ringraziamento è esteso - ha aggiunto Razzolini - anche ai volontari del coordinamento provinciale della Protezione civile e dell’Avab di Valdobbiadene per il prezioso supporto logistico. Ancora una volta è il volontariato ad unire la nostra comunità». Un gesto concreto al quale nei giorni scorsi si è aggiunta un’ulteriore donazione a favore dell’amministrazione comunale: 5mila mascherine chirurgiche offerte dalla signora Patrizia Ling che saranno fornite agli Istituti San Gregorio ad uso delle residenze per anziani.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Veneto zona arancione per un'altra settimana: «Penalizzati dall'ospedalizzazione»

  • Lascia un messaggio al bar: «Grazie, ho vinto quasi due milioni di euro»

  • Il papà più bello d'Italia? Ha 34 anni, è trevigiano ed è gay

  • Covid: l'intestino può essere responsabile della gravità e della risposta immunitaria

  • Covid, un grafico divide l'Italia in province e Treviso finisce in "zona rossa"

  • Gennaio 1985 la nevicata del secolo: il grande freddo a Treviso

Torna su
TrevisoToday è in caricamento