rotate-mobile
Attualità Mogliano Veneto

Vive a Mogliano, lo trovano in spiaggia a Sottomarina: «Volevo vedere il mare»

Il giorno prima era stato a Longarone. Denunciato un moglianese di 67 anni che per ben due giorni di fila aveva violato l'isolamento. Quindici denunciati nella sola giornata di lunedì

L'emergenza Coronavirus sembra non preoccupare decine di trevigiani che, negli ultimi giorni, sono stati fermati dalla Polizia locale per aver infranto l'obbligo di non allontanarsi a più di 200 metri da casa.

Come riportato da "Il Gazzettino di Treviso" nella sola giornata di lunedì 23 marzo sono state 15 le persone segnalate dalle forze dell'ordine per non aver rispettato l'ordinanza. Tra queste è stato a dir poco eclatante il caso di un 67enne residente a Mogliano Veneto fermato dalla polizia locale di Chioggia in spiaggia a Sottomarina. Quando i vigili gli hanno chiesto i documenti e si sono accorti che l'uomo risiedeva addirittura in provincia di Treviso gli hanno domandato come mai fosse arrivato fin lì. «Volevo vedere il mare» si è giustificato il 67enne. Una frase che, in un primo momento, aveva quasi mosso a compassione gli agenti della polizia locale. Peccato che l'uomo abbia poi continuato il suo racconto agli agenti spiegando che il giorno prima, domenica 22 marzo, era già stato denunciato per essere andato a Longarone: «Volevo vedere la montagna» ha spiegato agli agenti che, a quel punto, non hanno più avuto dubbi denunciando per la seconda volta il moglianese recidivo, multandolo e  invitandolo a non uscire più di casa.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vive a Mogliano, lo trovano in spiaggia a Sottomarina: «Volevo vedere il mare»

TrevisoToday è in caricamento