Martedì, 15 Giugno 2021
Attualità

Coronavirus: azienda veneta dona 1500 mascherine al Comune di Asolo

I dispositivi di protezione personale andranno ai carabinieri, alla protezione civile e alla cittadinanza

Il momento della donzione

In occasione del 75° anniversario della Liberazione, Laura Pilotto, CEO di Ninfea Srl, azienda veneta impegnata nella realizzazione di mascherine filtranti protettive, ha consegnato nelle mani del sindaco di Asolo, il dott. Mauro Migliorini, 1.500 unità destinate ai carabinieri, alla protezione civile e alla cittadinanza.


L'azienda, attiva nei settori moda e abbigliamento, nell’ambito delle iniziative intraprese per contribuire all’emergenza Covid-19, ha messo a disposizione l'expertise della sua équipe, oltre a materiali certificati e strumentazione professionale, per la produzione di mascherine protettive. «L'emergenza Coronavirus ci spinge ancor di più a prenderci cura del territorio e della comunità con mascherine filtranti sicure e riutilizzabili. Oltre ad una garanzia di qualità ed efficacia, il "Made in Italy" porta con sé valori sociali e storico-culturali che dobbiamo nutrire e custodire» afferma Laura Pilotto, CEO di Ninfea Srl. Le mascherine filtranti, ai sensi degli articoli 15 e 16 del Decreto Legge 17/03/2020 n° 18, sono lavabili e hanno superato severi test di qualità presso laboratori accreditati (ill coefficiente BFE - Efficienza di Filtrazione ai Batteri -ha raggiunto un valore medio superiore al 98%).

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus: azienda veneta dona 1500 mascherine al Comune di Asolo

TrevisoToday è in caricamento