Coronavirus, il Rotary Service dona tre lettini per la terapia intensiva del Ca' Foncello

L'associazione aggiungerà altre risorse a breve per concorrere all'acquisto di dispositivi di protezione individuale

Il Rotary Club Treviso risponde all'emergenza Covid-19 facendo convergere tutte le risorse disponibili in attività di servizio a sostegno della grande iniziativa di raccolta fondi che a marzo ha costituito un segno tangibile di comunità nel territorio della marca trevigiana. Anche il Rotary Club Treviso ha dunque raccolto senza indugi l'appello del Dr. Benazzi che ha richiamato alla solidarietà e chiesto un contributo a tutta la società trevigiana. Infatti, il 10 marzo sul sito dell'Azienda sanitaria Ulss 2 "Marca Trevigiana" è stato comunicato che l’Associazione per Mio Figlio Onlus ha avviato una raccolta fondi a sostegno delle iniziative dell’Ulss medesima, per fronteggiare l’emergenza coronavirus. 

Si usano poche e semplici parole: "Se volete sostenere le iniziative di sanità pubblica a favore dei nostri ospedali in questo momento difficile, vi chiediamo di partecipare a questa iniziativa con il vostro contributo. Insieme possiamo farcela. Grazie di cuore a tutti. Firmato Direttore generale Dr. Francesco Benazzi e Presidente dell'Associazione Dott. Fabio De Longhi". Dopo non appena 12 giorni la raccolta ha totalizzato la somma di 1 milione 650 mila euro e la lista di attrezzature e dispositivi di protezione acquistati è molto lunga e variegata. Nello specifico il Rotary Club Treviso ha contribuito all'acquisto dei tre letti per il reparto di terapia intensiva del Ca' Foncello di Treviso e aggiungerà altre risorse a breve per concorrere all'acquisto di dispositivi di protezione individuale.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il Rotary è una comunità internazionale che ha nel proprio DNA la volontà di affrontare grandi temi soprattutto legati alla salute; l'eradicazione della polio costituisce a livello mondiale uno degli impegni più significativi e prolungati nel tempo. La pandemia che da qualche mese attanaglia l'umanità costituirà il grande tema sul quale per molti anni i rotariani si vedranno impegnati. Il Rotary nella sua globalità si è messo al lavoro da subito per elaborare, con passione, integrità e competenza, risposte concrete per trovare soluzioni efficaci e durature.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Camion con mucche e tori si rovescia, caos sulla bretella

  • Adriano Panatta sposa a 70 anni l'avvocato trevigiano Anna Bonamigo

  • Covid-19, in quarantena una classe del Leonardo da Vinci e una della materna di Cimadolmo

  • Truccavano gli esami di guida, autoscuola trevigiana nella bufera

  • Eletto "il Babbo più Bello d'Italia 2020", premiato anche un papà trevigiano

  • Omicidio di Willy, l'autore del post razzista è uno studente trevigiano

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TrevisoToday è in caricamento