Coronavirus, Crocetta del Montello tiene aperte le aree verdi

Due casi positivi al virus nel Comune trevigiano. Il sindaco Marianella Tormena invita tutti i cittadini a restare in casa e, per il momento, non chiude parchi e aree verdi

Il sindaco Marianella Tormena (Foto d'archivio)

Ad oggi a Crocetta del Montello sono stati riscontrati 2 casi di persone affette da Coronavirus. La situazione resta però completamente sotto controllo. Si tratta di due situazioni costantemente monitorate dalle autorità sanitarie.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

A ribadirlo è il sindaco Marianella Tormena che, ai nostri microfoni, ha fatto il punto sui provvedimenti presi dal Comune per fronteggiare l'emergenza. «Sento il dovere di condividere questa informazione per chiarezza e trasparenza verso la comunità in un momento in cui quanto mai occorrono dati certi ed obiettivi - esordisce il sindaco - Al momento abbiamo aperto il Coc (Centro Operativo Comunale) per i cittadini bisognosi di assistenza. Da alcuni giorni è possibile usufruire anche del servizio di consegna a domicilio della spesa e dei farmaci. Non ho voluto chiudere le aree verdi visto che il nostro Comune ha un territorio ben distribuito che permette ai cittadini di muoversi in solitaria rispettando le distanze di sicurezza previste dall'ordinanza. Colgo l’occasione per raccomandare ancora a tutti di rimanere a casa, minimizzare le uscite e rispettare le norme igieniche previste per evitare il contagio. Mi sembra - prosegue il sindaco - che i cittadini stiano rispettando l'ordinanza. I carabinieri, che ringrazio di cuore, hanno svolto controlli serrati in questi giorni e, per quanto ne so, nessun cittadino è stato multato. Ringrazio quindi della solidarietà e della disponibilità anche i nostri concittadini che stanno dimostrando gli uni verso gli altri (mi riferisco a volontari, Protezione Civile, semplici cittadini che si mettono a disposizione per ogni necessità), consapevoli che è nel bisogno che occorre ritrovare il senso di comunità. Continuiamo a crederci ed a sacrificare un po’ di libertà in cambio della salute nostra e di coloro che ci stanno a fianco. Bisogna pensare positivo sperando che quest'emergenza finisca il prima possibile».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid-19: allarme arancione in Veneto, Zaia temporeggia sull'ordinanza

  • Torna l'ora solare, quando vanno spostate le lancette

  • Nuovo Dpcm, Conte ha firmato: ecco che cosa cambia da lunedì

  • Pranzo tra amici si trasforma in un focolaio Covid: trovati quindici positivi

  • Covid, Zaia: «In arrivo nuova ordinanza per limitare gli assembramenti»

  • Focolaio Covid a La Madonnina di Treviso: trovate 9 persone positive

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TrevisoToday è in caricamento