Coronavirus, due nuove persone positive nella Marca

Sono una donna di 68 anni originaria del Kosovo e un'ospite della casa di riposo Bon Bozzolla. Eseguiti 165 test a personale e ospiti della Rsa Villa Tomasi: tutti negativi

Analisi dei testi del tampone (Immagine d'archvio)

Lunedì 13 luglio sono state registrate, nell'ambito dell’Ulss 2, due nuove positività al Covid-19. Una riguarda una cittadina kosovara di 68 anni (non collegata ai casi precedenti relativi a cittadini kosovari). La paziente era stata portata in ambulanza al pronto soccorso dell'ospedale di Conegliano domenica pomeriggio con febbre e problemi respiratori. Dopo l'esito del tampone è stata ricoverata nel reparto di Malattie infettive del Ca' Foncello. Dopo la scoperta di questo nuovo caso, sul quale sono in corso gli approfondimenti epidemiologici per individuarne la genesi, sono state sottoposte a tampone altre 15 persone, contatti stretti della paziente.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La seconda positività è emersa nell’ambito di un’ulteriore tranche di tamponi di controllo effettuati lunedì 13 luglio in correlazione al focolaio del Bon Bozzolla: si tratta di una delle pazienti della struttura di Farra, risultata negativa al primo tampone effettuato sabato, per la quale è stata ritenuta opportuna la ripetizione del test. La paziente è stata portata in isolamento nell’apposito nucleo attivato al Bon Bozzolla. Complessivamente lunedì a Farra di Soligo sono stati sottoposti al test del tampone: 15 ospiti, 5 visitatori, 8 dipendenti. Tutti, tranne un ospite, sono risultati negativi. Sempre in relazione al focolaio del Bon Bozzolla sono stati sottoposti a test, a titolo di massima precauzione, 165 tra ospiti e operatori della casa di riposo Villa Tomasi di Spresiano, dalla quale proveniva il primo paziente positivo del Bon Bozzolla. Tutti sono risultati negativi. Tra i positivi al primo round di test al Bon Bozzolla: l’anziano ricoverato in Malattie infettive a Treviso è in graduale miglioramento; restano asintomatici gli altri ospiti isolati in struttura e i due operatori, in quarantena a domicilio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cade nelle acque del Sile, fugge in treno e lo ritrovano a Bassano

  • Tragedia in A27: perde il carico, scende a recuperarlo ma viene travolto

  • Grandine e vento forte, il maltempo torna a colpire la Marca

  • Apre a Castelfranco la brasserie di uno chef stellato

  • Male incurabile, il sorriso di mamma Liliana si spegne a 47 anni

  • Tragico schianto col furgone nella notte: 62enne muore a pochi metri da casa

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TrevisoToday è in caricamento