menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Coronavirus, vietati tutti i giochi nelle tabaccherie tranne i Gratta e vinci

Da martedì 31 marzo 10eLotto, Million Day, Winforlife, Vincicasa e scommesse sono state sospese in tutta Italia dall'Agenzia delle Dogane e dei Monopoli fino a data da destinarsi

Da martedì 31 marzo saranno sospesi e vietati tutti i giochi (10eLotto, Million Day, Winforlife, Vincicasa e scommesse su eventi sportivi e non e simulati) presso le tabaccherie italiane tranne il Gratta e Vinci a partire da domani, martedì 31 marzo 2020.

E’ quanto ha stabilito l’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli, segnala l'agenzia Agimeg, in una determinazione direttoriale firmata da Marcello Minenna. La decisione è stata presa “per adottare ogni misura finalizzata al contenimento del contagio assicurando i servizi essenziali in materia di giochi, quali le funzioni di controllo”. Nel testo si legge che il direttore dell’Agenzia determina: «la sospensione della raccolta del gioco presso le “tabaccherie” e gli esercizi per i quali non vige obbligo di chiusura anche dei giochi numerici “10&Lotto”, “Millionday” e “Winforlife” “Winforlife vincicasa” nonché delle scommesse su eventi sportivi e non sportivi, ivi compresi quelli simulati; b. rimane consentita solo la vendita delle lotterie istantanee “Gratta&Vinci”. La sospensione dei giochi di cui al presente provvedimento avrà efficacia dal 31 marzo 2020 sino a provvedimento di revoca. Resteranno garantite le essenziali attività di controllo in capo all’Agenzia».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Aeroporto Canova, Ryanair annuncia la programmazione estiva

Attualità

Decreto riaperture, la bozza: «Il coprifuoco resta alle 22»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento