menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Coronavirus: Montebelluna vara un pacchetto di misure per le scuole del territorio

Il sindaco Marzio Favero: «Abbiamo raccolto l’appello delle scuole paritarie, in crisi di liquidità, decidendo di anticipare il 70% del contributo annuo previsto a bilancio»

La giunta comunale, a fronte dell’emergenza sociale determinata dal Coronavirus ha adottato moltepici misure concordate dal sindaco con i consiglieri di maggioranza e i capigruppo di maggioranza e minoranza, pure coinvolti in questo percorso di programmazione. Spiega il sindaco Marzio Favero: «Abbiamo raccolto l’appello delle scuole paritarie, in crisi di liquidità, decidendo di anticipare il 70% del contributo annuo previsto a bilancio. Così come andremo a sollevare le famiglie dai costi per i servizi non ricevuti nel periodo di chiusura delle scuole, come il trasporto scolastico, la mensa e le tasse. L’intervento più qualificato, sul piano morale, è però la messa a disposizione di 150 tablet agli istituti comprensivi per le esigenze dell’educazione a distanza degli alunni le cui famiglie non possono permettersi l’acquisto di computer. Il diritto allo studio va garantito a tutti, è una questione di democrazia. Un grazie a tutte le forze politiche e civiche rappresentate in Consiglio Comunale per l’unanimità espressa su queste iniziative». Conclude l’assessore all’Istruzione e alle Politiche familiari, Claudio Borgia: «Nell’ambito della collaborazione con la scuola è stato possibile dare una risposta per la didattica a distanza. I tablet saranno disponibili tra sette giorni e consegnati ai vari istituti. Un grazie alla struttura tecnica per aver potuto raggiungere questo risultato in pochissimo tempo».

SCUOLA

Consegna di tablet

Il Comune ha stanziato 14mila euro circa per fornire in comodato d’uso 140 tablet e 140 Sim dati da 20 giga byte al mese per aprile, maggio e giugno che verranno consegnati ai due istituti comprensivi e distribuiti alle famiglie in difficoltà degli alunni delle scuole elementari e medie per sostenere la didattica digitale.

Trasporto scolastico

Saranno conteggiati i giorni effettivi di non utilizzo del trasporto scolastico. Per chi effettuerà l’iscrizione per l’anno scolastico 2020-2021 si attiverà uno sconto economico sulla tariffa, mentre per chi invece uscirà definitivamente dal trasporto scolastico ci sarà un rimborso economico.

Mensa scolastica

Il sistema online di acquisto dei pasti delle mense scolastiche è stato bloccato fin dal primo giorno di chiusura delle scuole per l’emergenza Coronavirus. Nessun genitore ha pagato pasti non goduti dal proprio figlio

Scuole paritarie

Il Comune ha deciso di anticipare il contributo comunale e di erogare subito il 70% della somma complessiva di 270.000 mila, cioè 189.000 €, alle scuole paritarie convenzionate del territorio per far fronte alle difficoltà economiche in cui versano.

Asilo nido comunale

Le famiglie che hanno i figli all’asilo nido comunale sono esentate dal pagamento totale delle rette che interessano e interesseranno le giornate di chiusura forzata decretato dal Governo per l’emergenza Coronavirus.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Amazon, due nuovi depositi di smistamento nella Marca

Auto e moto

Cambio gomme invernali: scatta l'obbligo di montare le estive

social

Domenica 11 aprile: accadde oggi, santo del giorno, oroscopo

Salute

A Monastier il nuovo hub vaccinale anti-Covid per le aziende venete

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento