Base di Istrana in lutto: addio al maresciallo Francesco Erbì

Aveva 68 anni: originario della Sardegna, aveva lavorato fino al 1998 nella base di Istrana come maresciallo specialista delle comunicazioni. Lascia la moglie Eda e due figli

Francesco Erbì

Ha perso la vita martedì mattina, 7 aprile, all'ospedale Ca' Foncello di Treviso il maresciallo Francesco Erbì. Risultato positivo al test del Covid-19 era stato ricoverato nel reparto dedicato dell'ospedale di Treviso dove ha perso la vita a soli 68 anni.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Come riportato da "Il Gazzettino di Treviso", Erbì era originario di Gesturi, piccolo paese della Sardegna da cui era emigrato per prestare servizio nella base militare di Istrana dove in molti oggi lo ricordano come il maresciallo addetto alle telecomunicazioni. Nella base di Istrana ha prestato servizio fino al 1998 prima di andare in pensione. Non aveva malattie pregresse e, proprio per questo motivo, la notizia della sua scomparsa ha lasciato tutti senza parole. Erbì lascia la moglie Eda e i figli Ermanno e Leonardo. Nessuno riesce a spiegarsi come il virus abbia potuto sconfiggere così presto il maresciallo gentiluomo che in tanti avevano imparato a conoscere sia a Istrana che nella sua amata Sardegna dove tornava non appena poteva. Fino a una settimana fa non aveva dimostrato nessun sintomo che potesse far presagire la tragedia poi, all'improvviso, le sue condizioni di salute sono peggiorate. Risultato positivo al tampone è stato ricoverato nella sezione Covid del  Ca' Foncello dove martedì è mancato all'affetto dei suoi cari. Il sindaco di Gesturi, Edilberto Cocco, suo paese natale ha dedicato al maresciallo un commovente messaggio pubblicato su Facebook. «Tutta la famiglia Erbì è da sempre conosciutissima a Gesturi. Lo stesso Francesco tornava, spesso, qui in paese. Sarebbe dovuto venire a settembre, ma purtroppo non ha vinto la battaglia contro questo maledetto virus che oggi porta tutta la nostra comunità a piangere la scomparsa di un fratello e di un figlio». 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid-19: allarme arancione in Veneto, Zaia temporeggia sull'ordinanza

  • Torna l'ora solare, quando vanno spostate le lancette

  • Nuovo Dpcm, Conte ha firmato: ecco che cosa cambia da lunedì

  • Pranzo tra amici si trasforma in un focolaio Covid: trovati quindici positivi

  • Covid, Zaia: «In arrivo nuova ordinanza per limitare gli assembramenti»

  • Covid, Zaia: «Treviso sta entrando nella terza fascia di emergenza»

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TrevisoToday è in caricamento