Coronavirus, niente Carnevale a Conegliano ma riaprono piscine e palestre

Cancellata la grande festa in programma per Martedì Grasso, grazie all'ultima ordinanza regionale il sindaco Fabio Chies ha scritto una lettera ai cittadini con le ultime novità

Carnevale a Conegliano (Foto d'archivio)

Niente Martedì Grasso a Conegliano. La tradizionale sfilata di carri allegorici con la partecipazione di diciotto tra carri e gruppi mascherati è stata annullata dopo l'ordinanza regionale per prevenire il diffondersi del Coronavirus in Veneto.

La partenza della sfilata era prevista per le ore 14.30 di oggi. Non ci saranno dunque neanche le limitazioni al traffico e ai parcheggi previste in città. Ricordando sempre che in provincia di Treviso non è ancora stato registrato nessun caso di Coronavirus, il sindaco di Conegliano, Fabio Chies, ha voluto scrivere una lettera a tutti i suoi concittadini per garantire a tutti una corretta informazione di base sulle ultime novità riguardanti il virus. Da domani, mercoledì 26 febbraiom le palestre, anche comunali, potranno rimanere aperte ma solo per gli allenamenti cosi come potrà riaprire la piscina comunale. «Stiamo cercando di calibrare le misure da prendere sulla base delle continue evoluzioni della situazione, cerchiamo tutti di dare una mano lasciando stare le polemiche, nei momenti di crisi dobbiamo stare tutti dalla stessa parte e fidarci di chi è deputato a prendere le decisioni!» conclude il primo cittadino.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Remo Sernagiotto ricoverato al Ca' Foncello: «Condizioni disperate»

  • Zaia, nuova ordinanza: «Capienza ridotta in negozi e centri commerciali»

  • Guida Michelin 2021: i ristoranti stellati nel trevigiano

  • Covid, nuova ordinanza di Zaia: «Riapriamo i negozi di medie e grandi dimensioni al sabato»

  • Metodo Bianchini: come perdere peso senza rinunce

  • Schianto tra camion, chiuso il tratto Portogruaro-San Stino della A4

Torna su
TrevisoToday è in caricamento