Coronavirus: «Primo giorno con ricoveri in calo: l'ordinanza sarà prorogata»

Nel punto stampa di mercoledì 1 aprile il Governatore Zaia ha invitato a mantenere l'allerta massima. In campo seimila volontari della Protezione civile. Donazioni oltre i 18 milioni di euro

L'ordinanza per contenere l'emergenza Coronavirus sarà prolungata oltre il 3 aprile. Manca solo la conferma del Governo, attesa per la serata di mercoledì 1 aprile. Resta ora da capire fino a quando si andrà avanti.

In Veneto Luca Zaia è pronto a estendere l'ordinanza non appena il Governo darà l'annuncio, lo ha ribadito mercoledì mattina, 1 aprile, nel suo consueto punto stampa dalla sede della Protezione civile a Marghera. Il primo giorno del mese ha portato le prime buone notizie sul contagio in Veneto, non solo in provincia di Treviso. Per la prima volta dall'inizio dell'emergenza i ricoveri sono diminuiti. I nuovi nati nelle ultime ore sono stati 95. A Treviso e provincia non si è registrato nessun decesso negli ospedali. Tutti numeri che fanno ben sperare ma che, secondo Zaia, non devono servire per abbassare la guardia. L'attenzione resta massima. Il Veneto è pronto a partire con la sperimentazione del farmaco Avigan mentre continua la grande catena di solidarietà in aiuto della Regione. Ad oggi sono stati raggiunti i 18 milioni e 500mila euro di donazioni sul conto aperto dalla Regione. Arrivati infine anche i test rapidi che saranno impiegati prima di fare i test del tampone. Zaia ha concluso ringraziando ancora una volta i giovani e ribadendo che, fino a 200 metri di distanza dal proprio domicilio, le passeggiate sono consentite in tutta la Regione.

L'impegno della Protezione civile

Non finirò mai di ringraziare abbastanza i nostri volontari veneti, anche in quest'occasione preziosissimi. Oltre 2.400 squadre in campo con più di 6.500 uomini e donne attivi da oltre un mese". A dirlo l'assessore regionale alla Protezione Civile Gianpaolo Bottacin nell'evidenziare l'importante ruolo delle organizzazioni di volontariato.

«Da settimane e fin da subito si sono rese operative in ogni modo, dall'allestimento delle tende da campo nelle aree pre-triage alla distribuzione di mascherine, oltre ovviamente a moltissime altre azioni – prosegue l’assessore - uomini e donne che non lasciano nulla al caso - prosegue l'assessore - e che stanno operando senza sosta secondo le precise indicazioni regionali che abbiamo loro trasmesso, insieme alle misure emanate dal Dipartimento nazionale della Protezione Civile». Con l'obiettivo di agevolare anche gli aspetti burocratici e velocizzare la registrazione delle squadre operative, per tutte queste squadre iscritte all’Albo regionale del volontariato di Protezione Civile, la Regione ha attivato la modalità smart. «Da ieri, inoltre, abbiamo avviato anche la nuova procedura che consente alle organizzazioni di volontariato di procedere direttamente alla stampa degli attestati - spiega ancora Bottacin – in questo modo i componenti delle squadre operative, già validate dalla funzione volontariato, potranno avere l'attestazione di presenza direttamente dalla segreteria della propria organizzazione, senza dover attendere la trasmissione da parte della struttura regionale di Protezione Civile. Non posso aggiungere altro - conclude l'assessore - se non ancora un infinito grazie a tutti i nostri volontari».

Il video del punto stampa di Luca Zaia

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid-19: allarme arancione in Veneto, Zaia temporeggia sull'ordinanza

  • L'auto si schianta fuori strada: morto un 22enne, due feriti gravi

  • Torna l'ora solare, quando vanno spostate le lancette

  • Vedelago, travolta e uccisa da un'auto di fronte al marito

  • Auto sbanda e si ribalta, conducente in ospedale: è gravissima

  • Focolaio Covid a La Madonnina di Treviso: trovate 9 persone positive

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TrevisoToday è in caricamento