Coronavirus, solidarietà per i più deboli: il Rotaract di Vittorio Veneto in prima linea

Il Rotaract Club Conegliano-Vittorio Veneto ha lanciato una raccolta fondi online il cui ricavato verrà devoluto al comune di Vittorio Veneto per il progetto RestiAMOacasa

Per fronteggiare l’emergenza Coronavirus il Comune di Vittorio Veneto ha lanciato la campagna RestiAMOacasa a sostegno della fascia più debole della popolazione. Tra le attività previste c'è la consegna di pasti caldi a domicilio in collaborazione con l’Associazione Piazzoni di Serravalle. “Il numero delle richieste di pasti caldi è in aumento ma, a fronte della disponibilità dell’Associazione Piazzoni a prepararli e a consegnarli, manca un numero adeguato di contenitori”, dichiara l’Assessore alle politiche sociali del Comune. Ecco quindi che l’iniziativa del Rotaract Club Conegliano-Vittorio Veneto diviene davvero utile.

"Come Rotaract Club Conegliano – Vittorio Veneto, aggiunge il Presidente Marco Ferrari - ci siamo attivati per individuare un primo bisogno concreto della nostra comunità nella gestione dell’emergenza: vogliamo quindi sostenere il comune nell’acquisto dei contenitori funzionali al trasporto dei pasti caldi. Per questo abbiamo lanciato una raccolta fondi online su Gofundme il cui ricavato verrà interamente devoluto al comune di Vittorio Veneto per tale progetto. RestiAMOacasa, ma restiamo uniti!".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Remo Sernagiotto ricoverato al Ca' Foncello: «Condizioni disperate»

  • Cocaina e marijuana in casa, brigadiere dei carabinieri in manette

  • Malore improvviso al rifugio: 62enne muore tra le braccia della compagna

  • Covid, Zaia: «I dati in Veneto sono buoni, non meritiamo la zona arancione»

  • Pooh, nuovo disco dopo la morte di D'Orazio: «Le canzoni della nostra storia»

  • Se n'é andata Paola Maiorana, voce storica delle radio private trevigiane

Torna su
TrevisoToday è in caricamento