Coronavirus, scuole chiuse in tutto il Veneto fino al 1 marzo

Stop al Carnevale di Venezia dalla mezzanotte. Lezioni sospese almeno fino a fine mese. Ordinata la disinfestazione dei mezzi pubblici compresi autobus e treni regionali

Il meeting di domenica mattina a Marghera (Foto di VeneziaToday)

Scuole di ogni grado chiuse fino all'1 marzo. Così come musei e tutti i luoghi che prevedono l'aggregazione di persone. Disinfezione dei treni, regionali e non. Sono le principali decisioni emerse dall'ultima riunione della task force nella sede della protezione civile di Marghera, alla presenza del presidente del Veneto Luca Zaia, in collegamento video con il commissario Borrelli, il premier Conte e il ministro Speranza.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

«È prevista la chiusura di tutte le scuole di ogni ordine e grado fino al primo marzo compreso. Chiuse fiere, musei, prevista la disinfezione dei treni regionali e non, ci accorderemo con Trenitalia per questo - spiega Zaia - Nell'ordinanza ci sono raccomandazioni comportamentali per i cittadini, che prescrivono di mantenere nei colloqui e nei rapporti interpersonali una distanza non ravvicinata, di lavarsi le mani e tutte le altre precauzioni del caso. Con questi dati possiamo ancora sperare di circoscrivere il contagio. In questo momento siamo a 25 casi. L'ordinanza è a doppia firma, mia e del ministro della Salute Roberto Speranza. Abbiamo i due casi di Venezia che ci preoccupano non poco, perché sono pazienti che non hanno nessun storia clinica e sociale riferita alla comunità cinese o a persone che venivano dalle zone infette. Per quanto riguarda le manifestazioni in corso vanno a esaurimento, per evitare problemi di ordine pubblico. Si va via via verso l'assenza di qualsiasi forma di aggregazione pubblica o privata fino al primo di marzo. Su Dolo abbiamo tre contagiati ma i famigliari non sono al momento positivio e questo ci fa bene sperare - afferma il governatore - Capisco che il provvedimento è duro, ma sarà adottato anche dalle altre Regioni. Non ci possiamo permettere nulla. L'indicazione che diamo ai cittadini è quella di evitare le aggregazioni. A noi sta a cuore la salute dei cittadini e lavoriamo per quello».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Gioca al Lotto e vince 165mila euro centrando una quaterna

  • E' morto Tommaso, il bimbo di Dosson schiacciato da un cancello

  • Ex Caserma Serena: 133 migranti positivi al test del tampone

  • Disperate le condizioni del bimbo schiacciato da un cancello scorrevole

  • Cancello scorrevole si stacca e travolge bimbo di quattro anni, grave in ospedale

  • Coronavirus, Zaia: «In Veneto misure prorogate fino al 15 ottobre»

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TrevisoToday è in caricamento