Coronavirus, la solidarietà è di casa a Ponte di Piave

Il sindaco Paola Roma: "Desideriamo ringraziare quanti stanno facendo pervenire il proprio contributo alla Regione Veneto, all'Ulss 2 e agli enti no profit per fronteggiare l'emergenza"

Grande è la generosità ed il senso di solidarietà che cittadini, associazioni ed aziende di Ponte di Piave stanno dimostrando in questo periodo di emergenza da Coronavirus. L'appello alla solidarietà sta portando buoni frutti. "Desideriamo ringraziare da questa pagina quanti stanno facendo pervenire il proprio contributo alla Regione Veneto, all'Ulss 2 e agli enti no profit per fronteggiare l'emergenza" ha detto il sindaco Paola Roma. "Ringrazio - continua il sindaco - le Associazioni 'Noi per San Nicolò', 'Festeggiamenti Busco', la Pro Loco di Ponte di Piave, la ASD Fausto Coppi Calderba e il Club 113 Frecce Tricolori, il cui contributo a favore dell’Associazione 'Per mio Figlio' sosterrà la raccolta fondi da destinare all’Azienda Ulss 2 Marca Trevigiana per l’acquisto di dispositivi per il personale medico, infermieristico e per gli operatori socio sanitar. E’ davvero grande il cuore che i cittadini, le Associazioni e le aziende di Ponte di Piave stanno dimostrando in questo periodo di emergenza. Ponte di Piave si conferma come un paese solidale: sono gesti di solidarietà che ci riempiono il cuore e ci aiutano ad andare avanti".

Qui di seguito le donazioni pervenute: 

ASSOCIAZIONE NOI PER SAN NICOLO' 

Contributo di euro 1.000 a favore dell'Associazione "Per mio Figlio"

ASSOCIAZIONE FESTEGGIAMENTI BUSCO

Contributo di euro 1.500 a favore dell'Associazione "Per mio Figlio"

ASSOCIAZIONE AL NOOR

Contributo di euro 2.000 a favore della Regione Veneto

ASSOCIAZIONE CLUB 113 

Contributo di euro 500 a favore dell'Azienda Ulss 2 Marca Trevigiana

ASSOCIAZIONE PRO LOCO

Contributo di euro 1.500 a favore dell’Associazione “Per mio Figlio”

ASSOCIAZIONE FAUSTO COPPI – CALDERBA

Contributo favore dell’Associazione “Per mio Figlio”

RISTORANTE SETTE NANI

Nel giorno di Pasquetta offriranno i pasti agli ospiti ed agli operatori della Cooperativa Alternativa di Ponte di Piave

AZIENDA SETTE ANIME

Offerto bottiglie di vino ai Volontari delle Protezione Civile.

AZIENDA POLYGLASS

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In accordo con i propri collaboratori, ha fatto dono di colombe pasquali agli ospiti della Residenza per Anziani Gianni Marin, alla Cooperativa Alternativa, ai volontari della Protezione Civile ed ai dipendenti comunali. “Si tratta – ha dichiarato l’Amministratore Delegato Ing. Pierluigi Ciferni – di un piccolo gesto ma che nasconde un’enorme gratitudine ed un profondo ringraziamento per quanti sono in prima linea, a partire dai medici, dagli operatori sanitari, dalle forze dell’ordine, per arrivare ai Volontari di Protezione Civile ed ai dipendenti comunali".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Camion con mucche e tori si rovescia, caos sulla bretella

  • Adriano Panatta sposa a 70 anni l'avvocato trevigiano Anna Bonamigo

  • Elezioni in Veneto: guida al voto per Referendum, Regionali e Amministrative

  • Omicidio di Willy, l'autore del post razzista è uno studente trevigiano

  • Covid-19, in quarantena una classe del Leonardo da Vinci e una della materna di Cimadolmo

  • Truccavano gli esami di guida, autoscuola trevigiana nella bufera

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TrevisoToday è in caricamento